In Russia una rete di combattenti filo-Kiev per sabotaggi e attacchi con droni
Top

In Russia una rete di combattenti filo-Kiev per sabotaggi e attacchi con droni

L'Ucraina ha creato una rete di agenti e simpatizzanti all'interno della Russia, addestrandoli per condurre azioni di sabotaggio contro obiettivi russi e fornendo loro droni per gli attacchi.

In Russia una rete di combattenti filo-Kiev per sabotaggi e attacchi con droni
Preroll

globalist Modifica articolo

5 Giugno 2023 - 12.26


ATF

L’Ucraina ha creato una rete di agenti e simpatizzanti all’interno della Russia, addestrandoli per condurre azioni di sabotaggio contro obiettivi russi e fornendo loro droni per gli attacchi.

Fonti informate sui servizi di intelligence statunitensi sostengono che questi agenti potrebbero essere responsabili dell’attacco avvenuto all’inizio di maggio al Cremlino, durante il quale sarebbero stati utilizzati droni lanciati dal territorio russo.

Non è chiaro se gli attacchi con droni degli ultimi giorni siano stati sempre condotti da agenti interni alla Russia, né ci sono prove che gli Stati Uniti abbiano fornito i droni utilizzati in tali attacchi di recente. Non è chiaro come l’Ucraina sia riuscita a far passare questi droni oltre le linee nemiche, ma le fonti indicano che rotte di contrabbando potrebbero essere state utilizzate per far entrare i velivoli, magari smontati nei loro componenti e assemblati successivamente una volta giunti a destinazione.

Un funzionario di un servizio di intelligence europeo sottolinea che il confine tra Russia e Ucraina è esteso e difficile da controllare, creando opportunità per il contrabbando. Spiega inoltre che si tratta di una regione periferica della Russia, dove la sopravvivenza è un problema comune, e quindi il denaro potrebbe facilitare tali operazioni.

Leggi anche:  La Russia dà il via alla seconda fase delle esercitazioni nucleari
Native

Articoli correlati