Top

Mosca: "I mercenari catturati in Ucraina devono pagare per i loro crimini, per loro niente Convenzione di Ginevra"

 Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov in un'intervista a Msnbc, ripresa da Ria Novosti. 

Mosca: "I mercenari catturati in Ucraina devono pagare per i loro crimini, per loro niente Convenzione di Ginevra"

globalist

20 Giugno 2022 - 21.13


Preroll

 Mosca alza i toni, anche perché spera che con queste pedine di scambio potrà avere uno strumento in più di pressione contro la Casa Bianca.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Gli americani catturati in Ucraina sono «mercenari» che devono pagare il prezzo per i loro «crimini» e «non possono contare sulla protezione della Convenzione di Ginevra» sui prigionieri di guerra.

Middle placement Mobile

 Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov in un’intervista a Msnbc, ripresa da Ria Novosti. 

Dynamic 1

Sono tre i cittadini americani che avrebbero combattuto in Ucraina e al momento risultano ufficialmente dispersi. Si tratta di due veterani dell’esercito originari dell’Alabama, Alexander Drueke e Andy Tai Ngoc Huynh, comparsi nei giorni scorsi come prigionieri in un video diffuso dalle tv russe, e dell’ex marine Grady Kurpas.

Resta il fatto che sono stati catturati in Ucraina e non in Russia. E chi dal punto di vista del diritto internazionale era illegalmente in Ucraina era la Russia. Ma sapete

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage