Top

Bernie Sanders tuona contro Trump: "La sua esclalation ci porta verso una guerra disastrosa"

Il senatore democratico condanna l'assassinio del generale iraniano Soleimani: "Potrebbe costare un numero infinito di vite umane ed altri trilioni di dollari"

Trump e Bernie Sanders
Trump e Bernie Sanders

globalist Modifica articolo

3 Gennaio 2020 - 20.04


Preroll

Parole sagge di chi in passato, inascoltato, ha tuonato contro le guerre che hanno portato solo sangue e distruzione.

OutStream Desktop
Top right Mobile

E questa volta il senatore democratico ha tuonato contro l’assassinio del generale iraniano Soleimani ordinato dalla Casa Bianca.
“La pericolosa escalation di Trump ci porta più vicini ad una nuova guerra disastrosa in Medio Oriente che potrebbe costare un numero infinito di vite umane ed altri trilioni di dollari”. A
 commentare in questi termini, su Twitter, il raid ordinato dal presidente americano Donald Trump è stato il candidato alla presidenza Bernie Sanders. “Trump ha promesso di mettere fine alle guerre senza fine, ma questa azione ci iscrive su un sentiero che porta ad una nuova guerra”.
“Quando ho votato contro la guerra in Iraq nel 2002, temevo che ci avrebbe portato ad una maggiore destabilizzazione della regione. Questo timore purtroppo si è rivelato giustificato. Gli Stati Uniti hanno perso approssimativamente 4500 soldati coraggiosi, decine di migliaia di altri sono rimasti feriti, ed abbiamo speso trilioni”, si legge ancora.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile