Top

Gli Usa rischiano il default dopo il 15 dicembre, se non si innalza il tetto del debito

La segretaria al Tesoro, Janet Yellen: "Esistono scenari secondo cui al Tesoro potrebbero restare risorse insufficienti a continuare a finanziare le operazioni del governo degli Stati Uniti oltre questa data"

Janet Yellen, segretaria al Tesoro degli Usa
Janet Yellen, segretaria al Tesoro degli Usa

globalist

17 Novembre 2021 - 10.15


Preroll

Si mette male per gli Stati Uniti d’America che rischiano addirittura di essere insolventi con il debito verso i loro creditori dopo il 15 dicembre.
Il segretario al Tesoro di Washington, Janet Yellen ha lanciato l’allarme default per il governo federale a partire dal prossimo 15 dicembre in assenza di un innalzamento del tetto del debito. 
In una lettera ai leader del Congresso, Yellen ha detto di avere un “alto tasso di fiducia” nelle possibilità per il Tesoro di restare in regola con i pagamenti del debito fino a metà del prossimo mese, circa due settimane in più rispetto alla sua precedente previsione che fissava la scadenza al 3 dicembre. 
Ha avvertito, tuttavia, che gli Stati Uniti potrebbero rischiare l’insolvenza dopo aver trasferito 118 miliardi di dollari all’Highway Trust Fund in conformità con la recente legge bipartisan sulle infrastrutture. “Esistono scenari secondo cui al Tesoro potrebbero restare risorse insufficienti a continuare a finanziare le operazioni del governo degli Stati Uniti oltre questa data”, ha avvertito Yellen.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage