Top

Il Pd contro Confindustria: "Invece di attaccare Orlando rispettino gli accordi sui licenziamenti"

Bononi si era scagliato contro il democratico ministro del lavoro accusandolo di atteggiamenti anti-impresa. La replica di Peppe Provenzano, vicesegretario Pd e responsabile Lavoro

Giuseppe Provenzano
Giuseppe Provenzano

globalist

27 Agosto 2021 - 18.26


Preroll

Almeno il Pd, in questa fase, non è più il partito che elogia il metodo Marchionne e attacca la Cgil.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Sembra che il partito democratico sia nettamente cambiato. E quindi non mancano gli attriti

Middle placement Mobile

“Il Presidente di Confindustria (Bonomi), invece di rivolgere attacchi sguaiati al Ministro Andrea Orlando dovrebbe preoccuparsi di chiedere alle imprese di rispettare l’accordo sui licenziamenti sottoscritto con i sindacati davanti al Presidente Draghi e già tradito in diversi casi”.

Dynamic 1

E’ quanto scrive Peppe Provenzano, vicesegretario Pd e responsabile Lavoro, in un post su Facebook.

“Le chiusure di stabilimenti non per ragioni industriali ma meramente speculative -prosegue Provenzano-, non colpiscono solo i lavoratori e le comunità locali, ma anche il tessuto di piccole imprese che sarebbe compito di tutti difendere (in teoria anche di Confindustria), riaffermando la responsabilità sociale delle multinazionali. Più in generale, guardando alla stagione di investimenti e riforme che si apre nel Paese, la difesa della produzione e del lavoro, la tenuta della coesione sociale non possono essere impegni e preoccupazioni soltanto del Ministro Orlando e del Partito Democratico, ma devono essere le priorità dell’intero Governo e di tutte le forze economiche e sociali, perché essenziali a far ripartire l’Italia” conclude Provenzano.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile