Torino ospita “Movie Icons”, la mostra dedicata ai più celebri oggetti di scena
Top

Torino ospita “Movie Icons”, la mostra dedicata ai più celebri oggetti di scena

Un vero e proprio viaggio nel tempo e nella storia del cinema, ripercorso per mezzo degli oggetti che lo hanno indelebilmente segnato.

Torino ospita “Movie Icons”, la mostra dedicata ai più celebri oggetti di scena
La locandina
Preroll

redazione Modifica articolo

15 Maggio 2024 - 17.36 Culture


ATF

Organizzata dal Museo Nazionale del Cinema in collaborazione con Theatrum Mundi, a Torino arriva la mostra Movie Icons, curata da Domenico De Gaetano, direttore del Museo del Cinema di Torino, e da Luca Cableri, direttore della galleria Theatrum Mundi di Arezzo.

L’inaugurazione ufficiale si terrà il 28 maggio alla presenza degli scenografi tre volte vincitori del Premio Oscar Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, che riceveranno il Premio Stella della Mole, conferito dal Museo alle più importanti figure del cinema internazionale.

“L’obiettivo del Museo del Cinema è duplice: da un lato fare mostre spettacolari che attirino il grande pubblico e dall’altro ideare proposte che fidelizzino il pubblico più giovane. Ogni visitatore troverà oggetti iconici capaci di farlo viaggiare nel tempo e nelle emozioni”, ha commentato il presidente del Museo Enzo Ghigo.

“Collezionare e tornare agli oggetti, al loro potere di trasmettere significati, emozioni e conoscenza significa anche analizzare e raccontare il dietro le quinte del cinema, i mestieri creativi della settima arte, l’evoluzione del costume e, in ultima analisi, quella del collezionismo stesso”, ha spiegato il curatore Domenico De Gaetano.

Leggi anche:  Claude Monet, il pittore della luce: sbarca in Italia la mostra più completa mai vista

Luca Cableri, collezionista e curatore della mostra, ha affermato: “Sono onorato che la mia collezione venga ospitata in un museo unico al mondo. La passione che mi ha spinto a raccogliere questi oggetti di cinema è la stessa che ho ritrovato nello staff del museo e che mi ha convinto a esporli per la prima volta al pubblico. Per me è un sogno che si realizza”.

Da segnalare che il 28 maggio l’Aula del Tempio della Mole Antonelliana ospiterà anche una speciale Masterclass con Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, un’occasione unica per scoprire i segreti del loro lavoro e per approfondire la loro visione del cinema.

Native

Articoli correlati