Torna il Torino film festival 41 con Avati e Gifuni
Top

Torna il Torino film festival 41 con Avati e Gifuni

La 41esima edizione del Torino Film Festival si svolgerà dal 24 novembre al 2 dicembre sotto l’egida del Museo Nazionale del Cinema. Presieduto da Enzo Ghigo e diretto da Domenico De Gaetano e con la direzione artistica di Steve Della Casa.

Torna il Torino film festival 41 con Avati e Gifuni
Preroll

redazione Modifica articolo

13 Novembre 2023 - 16.19 Culture


ATF

Da Pupi Avati, passando per Alessandro Gassman e arrivando a Fabrizio Gifuni. Si presenta cosi la 41esima edizione del Torino Film Festival (dal 24 novembre al 2 dicembre), annunciata a Roma.

Verrà presentata la prima retrospettiva integrale dedicata a Sergio Citti, che si inserisce nella tradizione delle grandi retrospettive del TFF.Per l’occasione sarà pubblicato il volume SERGIO CITTI La poesia scellerata del cinema a cura di Matteo Pollone e Caterina Taricano.
In un’ottica di “sistema” si rinnovano anche quest’anno le collaborazioni con Film Commission Torino Piemonte, Torinofilmlab e Torino Film Industry.

Inoltre, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre) e della Giornata Mondiale contro l’AIDS (1 dicembre), il TFF ,in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali e Pari Opportunità della Città di Torino, dedicherà due momenti di riflessione a questi temi con gli interventi di Monica Guerritore, protagonista de “I girasoli”, film d’esordio alla regia di Catrinel Marlon, Madrina del festival e di Laura Morante, attrice ospite con il film “Folle d’amore”.

Leggi anche:  "Adesso Vinco Io": il documentario su Marcello Lippi arriva nelle sale

In un palinsesto che conferma la sua struttura storica, non mancano approfondimenti sul cinema argentino, sul genere horror e documentaristico. Al parterre si aggiungo altri nomi come Alexander Payne ,Takeshi Kitano, Barbet Schroeder e Isabelle Huppert ritenuti dal direttore “vecchi amici del festival che sono felice di ritrovare quest’anno con i loro nuovi lavori”. Non mancherà la musica, con Paolo Conte e Caterina Caselli, le masterclass di Fabrizio Gifuni e Drusilla Foer e poi Kyle Eastwood, figlio di Clint, che terrà un concerto e parlerà del lavoro con suo padre.

Afferma il direttore, Domenico De Gaetano: “Spero che il pubblico si diverta: unire passione, cultura e divertimento è quello che abbiamo cercato”.

Native

Articoli correlati