Tutti i protagonisti della 76esima edizione del Festival di Cannes
Top

Tutti i protagonisti della 76esima edizione del Festival di Cannes

Tante le celebrità che saranno presenti dal 16 al 27 maggio a Cannes, da Scorsese a Harrison Ford e ancora Johnny Depp e Alonso Ruizpalacios

Tutti i protagonisti della 76esima edizione del Festival di Cannes
Preroll

redazione Modifica articolo

11 Aprile 2023 - 21.05 Culture


ATF

La 76esima edizione del festival di Cannes si terrà dal 16 al 27 maggio e tanti sono gli ospiti attesi, tra celebrità nazionali e internazionali. La conferenza ufficiale avrà luogo a Parigi il prossimo giovedì 13 aprile, per il momento sono state svelati alcuni dei protagonisti. Sarà un grande ritorno in scena per l’artista Johnny Depp che nel film d’apertura “JEANNE DU BARRY” di Maïwenn, si calerà nei panni di Re Luigi XV. Tra le altre celebrità di spessore presenti ci sarà Martin Scorsese e Harrison Ford, annunciati rispettivamente con “KILLERS OF THE FLOWER MOON” e “INDIANA JONES E IL QUADRANTE DEL DESTINO”. Non dovrebbero mancare, poi, gli americani: Wes Anderson con “ASTEROID CITY”, Todd Haynes con “MAY/DECEMBER” e Richard Linklater in “HITMAN” e il regista indie Sean Durkin con “THE IRON CLAW”.

L’Italia sarà rappresentata da Nanni Moretti, Marco Bellocchio, Matteo Garrone e Alice Rohrwacher. “IL SOL DELL’AVVENIRE” di Nanni Moretti, uscirà però nelle sale italiane un mese prima del Festival, il 20 aprile. Una tradizione per i film del regista romano, da sempre amatissimo in Francia, che già altre tre volte aveva anticipato l’uscita dei suoi film (MIA MADRE, HABEMUS PAPAM e IL CAIMANO). E non finisce qui per il nostro Paese. C’è infatti tutta una serie di opere che, se non in concorso, potrebbero approdare a sezioni collaterali. È il caso di “FINALMENTE L’ALBA” di Saverio Costanzo, film drammatico ambientato negli anni Cinquanta, ma anche di “ROSSOSPERANZA” di Annarita Zambrano, “LA BELLA ESTATE” di Laura Luchetti (tratto da Cesare Pavese), “ANOTHER END” di Piero Messina, “TRULY, MADLY, DEEPLY” di Carlo Sironi, “EL PARAÍSO” di Enrico Maria Artale e “PATAGONIA”, opera prima di Simone Bozzelli.

Leggi anche:  La passione di Enzo Sisti

Tra i film più attesi c’è sicuramente Attesa “LA CONVERSIONE” di Marco Bellocchio, ispirato alla storia di Edgardo Mortara, bambino ebreo che nel 1858 fu allontanato dalla sua famiglia per essere allevato da cattolico, che l’anno scorso aveva portato la serie “ESTERNO NOTTE” e l’anno prima il doc “MARX PUÒ ASPETTARE”. Garrone potrebbe poi tornare in concorso (dopo GOMORRA, REALITY IL RACCONTO DEI RACCONTI e DOGMAN) con “IO CAPITANO”, mentre Alice Rohrwacher, protagonista dall’esordio con “CORPO CELESTE” e poi in concorso con “LE MERAVIGLIE e LAZZARO FELICE”, porterebbe a Cannes “LA CHIMERA” ambientato negli anni ’80 nel traffico clandestino dei manufatti storici ad opera dei ‘tombaroli’.

Tra gli altri protagonisti internazionali, secondo le indiscrezioni raccolte dal sito Indiewire, potrebbero essere presenti Ken Loach (THE OLD OAK) e Wim Wenders (TOKYO TOILET), Aki Kaurismäki (DEAD LEAVES), Kore’eda (Monster), Lanthimos (POOR THINGS) e Nuri Bilge Ceylan (ABOUT DRY GRASSES). Tanto attesi l’argentino Lisandro Alonso (EUREKA), i messicani Alonso Ruizpalacios (LA COCINA), Michel Franco (MEMORY) e Amat Escalante (EL ESTADO DE IMPERIO). In ordine sparso i rumors indicano ancora Catherine Breillat con L’ÉTÉ DERNIER, Robin Campillo con RED ISLAND, Quentin Dupieux con il mockumentary DAAAAAAALI!, Michel Gondry con THE BOOK OF SOLUTIONS, Bertrand Bonello con THE BEASY, Bruno Dumont con THE EMPIRE, Ladj Ly con LES INDÉSIRABLES e, infine, potrebbe essere presente uno dei due film postumi di Jean-Luc Godard.

Native

Articoli correlati