Tintin e i Puffi sui passaporti del Belgio: "Il fumetto centrale per la nostra cultura"
Top

Tintin e i Puffi sui passaporti del Belgio: "Il fumetto centrale per la nostra cultura"

Sophie Wilmés, la Ministra degli Esteri, ha spiegato che il nuovo passaporto sarà “l'occasione per mettere in luce la nona arte, il fumetto"

Tintin e i Puffi sui passaporti del Belgio: "Il fumetto centrale per la nostra cultura"
Il passaporto Belga
Preroll

globalist Modifica articolo

7 Febbraio 2022 - 16.16


ATF

Da domani i passaporti del Belgio ospiteranno nelle loro pagine il razzo di Tintin, i Puffi, Lucky Luke, Spirou, Largo Winch, Bob & Bobette, e il Marsupilami: tutti personaggi di fumetti famosi in tutto il mondo ma nati proprio in Belgio, che ha deciso di omaggiarli in questo modo. 

Sophie Wilmés, la Ministra degli Esteri, ha spiegato che il nuovo passaporto sarà “l’occasione per mettere in luce la nona arte, il fumetto, che è un elemento centrale della nostra cultura e della nostra influenza all’estero” ed ha anche aggiunto che questa personalizzazione offre nuove garanzie anti-truffa: “I nuovi passaporti sono anche più sicuri, grazie alle nuove tecniche di protezione e personalizzazione, e saranno riconoscibili grazie al loro design originale, che omaggia uno dei gioielli della nostra cultura: le eroine e gli eroi delle strisce a fumetti”.

Leggi anche:  Il premier belga De Croo ammette la sconfitta e si dimette: la destra vince ma non sfonda
Native

Articoli correlati