L'accusa di Sharon Stone: "Ho chiesto che tutti fossero vaccinati e mi hanno minacciata di essere esclusa dal film"

L'attrice ha denunciato la cosa con un video, senza fare nomi ma parlando di una produzione molto importante ad Atlanta

Sharon Stone

Sharon Stone

globalist 31 luglio 2021
I no vax si nascondono anche tra le stelle di Hollywood. Sharon Stone, come Sean Penn prima di lei, chiede garanzie anti Covid per lavorare sul set, e in particolare che le persone con cui deve lavorare siano vaccinate. Ma a lei è andata meno bene. 
L'attrice ha infatti denunciato di essere stata minacciata di venire esclusa dalla produzione di un film che sta girando qualora continuasse con la sua richiesta. La stella di Hollywood nel denunciare la cosa non ha fatto nomi ma ha detto che è una produzione di una certa importanza, di cui sarebbe bello fare parte. E anche anche aggiunto che al momento stavano girando ad Atlanta. 
La Stone ha anche annunciato di essere in corsa per una posizione nel sindacato degli attori. In un video ha spiegato di essere stata spinta a prendere questa decisione a causa di grossi problemi che si sono verificati con l'assicurazione sanitaria a causa del Covid. 
"Ho perso la mia assicurazione acquisita dopo 43 anni di attività a causa del Covid - spiega -. Mi sono trovata con 13 dollari di copertura e non credo proprio che questo sia ragionevole per nessuno di noi".
L'attrice è particolarmente sensibile sulla questione Covid anche perché la sua famiglia è stata colpita duramente. L'anno scorso sono morti sua nonna e la sua matrigna, mentre la sorella e il fratello si sono ammalati fortunatamente senza gravi conseguenze.