Rita Pavone: "Sovranista io? Non so nemmeno che vuol dire"

La cantante risponde alle polemiche che l'hanno colpita per la sua partecipazione al Festival

Rita Pavone

Rita Pavone

globalist 6 febbraio 2020
"Io non sono sovranista e non so neanche cosa voglia dire sovranista" dice Rita Pavone in risposta alle polemiche che non l'hanno colpita per la sua partecipazione a Sanremo e per il suo appoggio a Matteo Salvini, che ha portato anche i fan del leader leghista a intonare i vecchi successi della Pavone ai comizi del Capitano. 
Parlando della canzone 'Niente (Resilienza 74)', la Pavone ha detto: "È un messaggio molto tranquillo, che riguarda tutti: nella vita prendi cazzotti in faccia e bisogna saper resistere e qualche volta restituirli, senza mai piegarsi. C'è questa metafora del bosco che ti custodisce e ti protegge, ma può diventare un posto che ti può togliere il fiato. Tutti abbiamo avuto una perdita, la resilienza è una grande cosa, vuol dire avere carattere" racconta Rita.
"È una edizione particolare, alcune donne portano testi importanti e delle idee alcune fanno altre cose. Ci sarà un momento in cui la donna dovrà decidere di non perdere la propria femminilità, essere femminista, ma essere profondamente femminile".