Macron (e Scholz) vogliono consentire a Kiev di colpire obiettivi sul suolo russo con armi Occidentali
Top

Macron (e Scholz) vogliono consentire a Kiev di colpire obiettivi sul suolo russo con armi Occidentali

I paesi occidentali dovrebbero lasciare che l’Ucraina colpisca le basi militari all’interno della Russia con le sofisticate armi a lungo raggio che stanno fornendo a Kiev, ha affermato il presidente francese Emmanuel Macron

Macron (e Scholz) vogliono consentire a Kiev di colpire obiettivi sul suolo russo con armi Occidentali
Macron e Scholz
Preroll

globalist Modifica articolo

29 Maggio 2024 - 13.53


ATF

I paesi occidentali dovrebbero lasciare che l’Ucraina colpisca le basi militari all’interno della Russia con le sofisticate armi a lungo raggio che stanno fornendo a Kiev, ha affermato il presidente francese Emmanuel Macron, facendo pressione sui suoi alleati nel segno più recente di un cambiamento politico potenzialmente significativo che potrebbe aiutare a cambiare la fisionomia del paese. la guerra.

La questione se consentire all’Ucraina di colpire obiettivi sul suolo russo con armi fornite dall’Occidente è stata una questione delicata dopo l’invasione su vasta scala del suo vicino da parte del Cremlino nel febbraio 2022.

I leader occidentali si sono tirati indietro dal fare questo passo perché corre il rischio di provocare il presidente russo Vladimir Putin, che ha ripetutamente avvertito che il coinvolgimento diretto dell’Occidente potrebbe mettere il mondo sulla strada del conflitto nucleare.

Ma recentemente la guerra ha preso la direzione della Russia, poiché le forze del Cremlino hanno sfruttato la carenza ucraina di truppe e munizioni dopo un lungo ritardo negli aiuti militari statunitensi e l’inadeguata produzione militare dell’Europa occidentale ha rallentato le consegne cruciali sul campo di battaglia.

Leggi anche:  Macron 'chiama' socialisti e verdi e chiede unità contro la 'febbre estremista' di Marine Le Pen

Missili e bombe russi si sono schiantati contro posizioni militari ucraine e aree civili, compresa la rete elettrica. Kiev sta affrontando la prova più dura della guerra, e sciogliere le mani sulle armi a lungo raggio potrebbe stimolare una reazione e sconvolgere il Cremlino.

Macron ha affermato che la posizione della Francia è che “pensiamo che dobbiamo consentire (all’Ucraina) di neutralizzare i siti militari (russi) da cui vengono lanciati i missili”.

“Se diciamo (agli ucraini) che non avete il diritto di raggiungere il punto da cui vengono lanciati i missili, in realtà stiamo dicendo loro che vi stiamo consegnando armi ma che non potete difendervi”, ha detto Macron martedì sera. una visita ufficiale in Germania.

Le sue osservazioni sono arrivate il giorno dopo che il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha esortato i membri dell’alleanza a eliminare alcune restrizioni sull’uso di armi occidentali da parte dell’Ucraina.

“Il diritto all’autodifesa include colpire obiettivi legittimi al di fuori dell’Ucraina”, ha detto Stoltenberg lunedì in una riunione della NATO a Sofia, in Bulgaria.

Native

Articoli correlati