Rafah, i gruppi umanitari 'inorriditi' per la strage israeliana dove sono stati uccisi 40 sfollati
Top

Rafah, i gruppi umanitari 'inorriditi' per la strage israeliana dove sono stati uccisi 40 sfollati

I gruppi umanitari affermano di essere “inorriditi” dall’attacco israeliano contro le tende che ospitano gli sfollati nella città meridionale di Rafah, che ha causato la morte di almeno 40 persone.

Rafah, i gruppi umanitari 'inorriditi' per la strage israeliana dove sono stati uccisi 40 sfollati
Attacco israeliano a Rafah
Preroll

globalist Modifica articolo

27 Maggio 2024 - 09.43


ATF

I gruppi umanitari affermano di essere “inorriditi” dall’attacco israeliano contro le tende che ospitano gli sfollati nella città meridionale di Rafah, che ha causato la morte di almeno 40 persone.

Medici Senza Frontiere (MSF) ha affermato che decine di morti e feriti sono stati portati in un centro di stabilizzazione dei traumi supportato dal gruppo.

Il gruppo umanitario ha detto in un post su X:

 Siamo inorriditi da questo evento mortale che dimostra ancora una volta che nessun luogo è sicuro.

L’ufficio stampa governativo di Hamas a Gaza aveva precedentemente affermato che l’attacco aveva colpito un centro gestito dall’agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi vicino a Rafah, definendolo un “orribile massacro”.

Le riprese della scena hanno mostrato una distruzione diffusa nel campo con un grande incendio che ha colpito l’area. L’esercito israeliano ha affermato che la sua forza aerea ha colpito un complesso di Hamas e che l’attacco è stato effettuato con “munizioni precise e sulla base di informazioni precise”.

Leggi anche:  Israele, l'estrema destra lancia una lobby per reinsediare le colonie ebraiche a Gaza

L’esercito israeliano ha dichiarato di aver ucciso Yassin Rabia e Khaled Nagar, entrambi alti funzionari del gruppo militante palestinese nella Cisgiordania occupata, riferisce l’Agence France-Presse.

Ha aggiunto che era: … “a conoscenza di notizie secondo le quali, a seguito del raid e dell’incendio scoppiato, diversi civili della zona sarebbero rimasti feriti. L’incidente è in fase di revisione”.

L’esercito israeliano ha detto domenica che almeno otto razzi sono stati lanciati verso le aree centrali del paese da Rafah, con attacchi contro il centro commerciale di Tel Aviv per la prima volta da mesi.

Native

Articoli correlati