Mandato d'arresto per Netanyahu: la Francia sostiene l’indipendenza della Corte penale internazionale
Top

Mandato d'arresto per Netanyahu: la Francia sostiene l’indipendenza della Corte penale internazionale

La Francia afferma di sostenere l’indipendenza della Corte penale internazionale (CPI), dopo che il suo pubblico ministero ha richiesto mandati di arresto per leader israeliani, tra cui il primo ministro Benjamin Netanyahu, e quelli di Hamas.

Mandato d'arresto per Netanyahu: la Francia sostiene l’indipendenza della Corte penale internazionale
Preroll

globalist Modifica articolo

21 Maggio 2024 - 10.28


ATF

La Francia afferma di sostenere l’indipendenza della Corte penale internazionale (CPI), dopo che il suo pubblico ministero ha richiesto mandati di arresto per leader israeliani, tra cui il primo ministro Benjamin Netanyahu, e quelli di Hamas.

In una dichiarazione rilasciata lunedì sera, il Ministero degli Esteri ha affermato che “la Francia sostiene il Tribunale penale internazionale, la sua indipendenza e la lotta contro l’impunità in tutte le situazioni”, riferisce l’Agence France-Presse.

Il ministero “ha condannato i massacri antisemiti perpetrati da Hamas” durante l’attacco del gruppo contro Israele il 7 ottobre, che è stato “accompagnato da atti di tortura e violenza sessuale”.

Ha inoltre affermato di aver avvertito Israele “della necessità di un rigoroso rispetto del diritto umanitario internazionale, e in particolare del livello inaccettabile di vittime civili nella Striscia di Gaza e dell’inadeguato accesso umanitario”.

Il procuratore della Corte penale internazionale Karim Khan ha dichiarato lunedì di aver richiesto mandati di arresto per Netanyahu e il ministro della Difesa Yoav Gallant per la guerra a Gaza. Khan ha anche affermato che i leader del gruppo militante palestinese Hamas, tra cui Ismail Haniyeh con sede in Qatar e il capo di Gaza Yahya Sinwar, “hanno la responsabilità penale” per le azioni commesse durante l’attacco del 7 ottobre.

Leggi anche:  In Francia Le Pen primo partito e Macron convoca le elezioni generali
Native

Articoli correlati