Trump definisce il processo sui fondi neri alla pornostar una 'interferenza politica'
Top

Trump definisce il processo sui fondi neri alla pornostar una 'interferenza politica'

Poco prima di entrare in aula, per il processo che lo vede imputato di pagamenti illeciti ad una ex pornostar, l'ex presidente Donald Trump ha negato gli illeciti che gli vengono attribuiti e ha accusato i pubblici ministeri di essere corrotti.

Trump definisce il processo sui fondi neri alla pornostar una 'interferenza politica'
Preroll

globalist Modifica articolo

14 Maggio 2024 - 16.52


ATF

Poco prima di entrare in aula, per il processo che lo vede imputato di pagamenti illeciti ad una ex pornostar, l’ex presidente Donald Trump ha negato gli illeciti che gli vengono attribuiti e ha accusato i pubblici ministeri di essere corrotti.

Il procuratore distrettuale di Manhattan Alvin Bragg, che sta seguendo il caso, secondo Trump sta mettendo in atto “una presa in giro” del sistema legale e il giudice Juan Merchan, che presiede il processo, non dovrebbe essere ammesso. “Non c’è una quantità sufficiente di prove”, ha detto Trump spiegando che “nessun crimine è stato dimostrato. Nessun reato è stato commesso”.


Dopo aver letto ad alta voce citazioni di diversi analisti giudiziari conservatori, che sostengono che il processo è un tentativo di danneggiare la campagna elettorale, Trump ha ribadito che “non c’è mai stato nulla di simile nella storia del nostro Paese”, aggiungendo: “è una truffa. È un’interferenza elettorale a un livello mai avvenuto prima”.

Leggi anche:  Trump attacca Biden: "Alla Casa Bianca riporterò io il buon senso"

Trump ha anche criticato l’annuncio di Biden sui dazi per vari prodotti cinesi, incluse le auto elettriche.

Native

Articoli correlati