Hamas scettica sui negoziati: posizioni troppo lontane su cessate il fuoco e occupazione di Gaza
Top

Hamas scettica sui negoziati: posizioni troppo lontane su cessate il fuoco e occupazione di Gaza

 Lo ha detto l'esponente di Hamas Osama Hamdan ad Al Jazeera. «L'occupazione non ha fornito alcun impegno nelle sue risposte, e le sue risposte sono state un tentativo di procrastinare"

Hamas scettica sui negoziati: posizioni troppo lontane su cessate il fuoco e occupazione di Gaza
Osama Hamdan
Preroll

globalist Modifica articolo

31 Marzo 2024 - 19.46


ATF

Muro contro puro: “Non si parla ancora di un nuovo round di negoziati. Vogliamo risposte riguardo alla cessazione dell’aggressione, al ritiro da Gaza, al ritorno degli sfollati e alla ricostruzione di Gaza».

 Lo ha detto l’esponente di Hamas Osama Hamdan ad Al Jazeera. «L’occupazione non ha fornito alcun impegno nelle sue risposte, e le sue risposte sono state un tentativo di procrastinare. Apprezziamo gli sforzi dei mediatori, ma la parte israeliana sta cercando di ostacolare i negoziati. Se l’intransigenza israeliana continua, gli sforzi dei mediatori si troveranno di fronte a un vicolo cieco. La parte israeliana vuole soltanto recuperare i suoi prigionieri e continuare apertamente l’aggressione», ha aggiunto Hamdan.

«La posizione americana contribuisce ancora a coprire l’intransigenza israeliana. Rifiutiamo qualsiasi mossa aggressiva nei confronti di Rafah e non siamo disposti in alcun modo ad accettarla. Stiamo facendo ogni sforzo per prevenire l’aggressione contro Rafah, ma la resistenza è pronta allo scontro. Se l’occupazione continua la sua aggressione, la resistenza è pronta ad affrontarla. Ciò che serve è la fine dell’aggressione e dell’occupazione, e abbiamo il diritto di istituire uno Stato sovrano con Gerusalemme come capitale», ha affermato Hamdan.

Leggi anche:  Netanyahu sprezzante nega che a Rafah ci sia una catastrofe umanitaria
Native

Articoli correlati