Hamas pensa che la risposta di Israele alla sua proposta di cessate il fuoco sarà negativa
Top

Hamas pensa che la risposta di Israele alla sua proposta di cessate il fuoco sarà negativa

È «globalmente negativa», secondo Hamas, la risposta israeliana alla proposta presentata dal gruppo palestinese in cambio di un cessate il fuoco. Lo ha detto a Beirut Oussama Hamdane, responsabile del movimento. «I mediatori del Qatar ci hanno trasmesso i

Hamas pensa che la risposta di Israele alla sua proposta di cessate il fuoco sarà negativa
Preroll

globalist Modifica articolo

21 Marzo 2024 - 01.01


ATF

È «globalmente negativa», secondo Hamas, la risposta israeliana alla proposta presentata dal gruppo palestinese in cambio di un cessate il fuoco.

Lo ha detto a Beirut Oussama Hamdane, responsabile del movimento.

«I mediatori del Qatar ci hanno trasmesso ieri la posizione di Israele sulla nostra proposta: è globalmente negativa e non risponde alle aspirazioni del nostro popolo», ha spiegato in una conferenza stampa. Si tratta, ha commentato, di un passo indietro rispetto a precedenti posizioni israeliane e «può ostacolare i negoziati e forse guidarli verso un punto morto».

Da alcuni giorni sono in corso negoziati a Doha con la mediazione di Usa, Qatar ed Egitto. La proposta di Hamas prevede un cessate il fuoco di 6 settimane e la liberazione di 42 ostaggi israeliani (donne, bambini, anziani e malati) in cambio di un numero fra 20 e 50 detenuti per ogni ostaggio rilasciato.

Chiede anche il ritiro dell’esercito israeliano da Gaza e l’accesso degli aiuti umanitari. Intanto, il segretario di Stato americano è arrivato in Arabia saudita per il suo sesto viaggio in Medio Oriente dall’inizio della guerra, oltre cinque mesi fa. Il suo obiettivo è quello di arrivare alla tregua umanitaria e al rilascio degli ostaggi.

Leggi anche:  Netanyahu sprezzante nega che a Rafah ci sia una catastrofe umanitaria
Native

Articoli correlati