Hamas fa una proposta su ostaggi e cessate il fuoco: Israele la respinge come 'irrealistica'
Top

Hamas fa una proposta su ostaggi e cessate il fuoco: Israele la respinge come 'irrealistica'

Hamas ha presentato ai mediatori una proposta di cessate il fuoco per Gaza che include una prima fase di rilascio di donne, bambini, anziani e ostaggi malati israeliani in cambio del rilascio di 700-1000 prigionieri palestinesi. 

Hamas fa una proposta su ostaggi e cessate il fuoco: Israele la respinge come 'irrealistica'
Preroll

globalist Modifica articolo

15 Marzo 2024 - 10.45


ATF

Uno stallo dal quale non se ne esce.  Hamas ha presentato ai mediatori una proposta di cessate il fuoco per Gaza che include una prima fase di rilascio di donne, bambini, anziani e ostaggi malati israeliani in cambio del rilascio di 700-1000 prigionieri palestinesi. 

Secondo quanto riferisce l’emittente televisiva «al Jazeera», i rilasci includerebbero 100 prigionieri palestinesi che scontano l’ergastolo nelle carceri israeliane e quello di «reclute donne» israeliane. 

Secondo la proposta, Hamas avrebbe concordato una data per un cessate il fuoco permanente dopo lo scambio iniziale di ostaggi e prigionieri. Una scadenza per il ritiro israeliano da Gaza verrebbe concordata dopo la prima fase, afferma Hamas nella sua proposta. 

Hamas afferma che tutti i detenuti di entrambe le parti verranno rilasciati in una seconda fase del piano.

La reazione di Israele

In un post su X, l’ufficio del primo ministro israeliano ha dichiarato che Hamas “continua a rimanere su richieste irrealistiche” nel negoziato per un accordo di cessate il fuoco e rilascio degli ostaggi dalla Striscia di Gaza, annunciando per oggi una riunione del gabinetto di guerra e del gabinetto di sicurezza “per un aggiornamento sulla questione”.

Leggi anche:  Gaza: il molo galleggiante costruito per portare aiuti non è alternativo all'apertura di tutti i valichi

Stando all’ultima proposta presentata da Hamas ai mediatori e rilanciata oggi dalla Reuters, il gruppo estremista palestinese rimane fermo nella richiesta di un “cessate il fuoco permanente”, mentre Israele avrebbe accettato una tregua di sei settimane.

Hamas chiede anche il ritiro delle forze israeliane dall’enclave palestinese e il ritorno degli sfollati nel nord della Striscia.

Native

Articoli correlati