Israele bombarda le tende dei rifugiati davanti all'ospedale materno di Rafah: è un massacro
Top

Israele bombarda le tende dei rifugiati davanti all'ospedale materno di Rafah: è un massacro

Undici persone sono state uccise e circa 50 ferite in un attacco israeliano fuori dall'ospedale materno El Emirati nella città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza.

Israele bombarda le tende dei rifugiati davanti all'ospedale materno di Rafah: è un massacro
Preroll

globalist Modifica articolo

2 Marzo 2024 - 23.27


ATF

Una vergogna assoluta e gli Stati Uniti tentennano senza far pagare all’estrema destra israeliana al governo il prezzo dei loro reiterati crimini di guerra.

Undici persone sono state uccise e circa 50 ferite in un attacco israeliano fuori dall’ospedale materno El Emirati nella città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza. Lo ha dichiarato il ministero della Sanità dell’enclave palestinese.

“Undici cittadini sono stati uccisi e circa altri 50, tra i quali dei bambini, sono rimasti feriti quando le forze di occupazione israeliane hanno colpito le tende dei rifugiati e un raduno di cittadini vicino all’ingresso dell’ospedale materno El Emirati nel [quartiere di] Tal as Sultan a Rafah“, ha scritto il ministero su Telegram.

Il 7 ottobre 2023, il movimento integralista palestinese Hamas ha lanciato un attacco missilistico su larga scala contro Israele da Gaza e ha violato il confine, uccidendo 1.200 persone e sequestrandone altre 240 circa. Israele ha lanciato attacchi di rappresaglia, ha ordinato il blocco totale di Gaza e ha iniziato un’incursione di terra nell’enclave palestinese con l’obiettivo dichiarato di eliminare i combattenti di Hamas e salvare gli ostaggi. Almeno 30.320 persone sono state uccise finora nella Striscia di Gaza, secondo le autorità locali.

Leggi anche:  Gaza, altra strage israeliana: raid notturno a Rafah, uccise 11 persone tra cui 5 bambini

Il 24 novembre, il Qatar ha mediato un accordo tra Israele e Hamas per una tregua temporanea e lo scambio di alcuni prigionieri e ostaggi, oltre alla fornitura di aiuti umanitari nella Striscia di Gaza. Il cessate il fuoco è stato prorogato più volte ed è scaduto il 1 dicembre. Si ritiene che più di 100 ostaggi siano ancora nelle mani di Hamas a Gaza.



L’Oms definisce ‘scandaloso’ il raid israeliano sulle tende a Rafah´

«Le notizie che parlano di un attacco israeliano contro le tende che davano rifugio agli sfollati a Rafah, con un bilancio di 11 morti e 50 feriti, compresi dei bambini sono scandalose. Tra le vittime si contano due operatori sanitari».

Lo scrive su X il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della Sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, «Gli operatori sanitari e i civili non devono essere un bersaglio e devono essere protetti in ogni momento. Esortiamo Israele ad un cessare il fuoco», aggiunge.

Native

Articoli correlati