Un giudice dell'Illinois esclude Trump dalle primarie repubblicane per il suo ruolo nell'assalto a Capitol Hill
Top

Un giudice dell'Illinois esclude Trump dalle primarie repubblicane per il suo ruolo nell'assalto a Capitol Hill

In vista delle elezioni del 2024 negli Stati Uniti, un giudice dell'Illinois ha deciso di escludere Donald Trump dalla competizione nelle primarie repubblicane dello Stato a causa del suo coinvolgimento nell'insurrezione al Campidoglio del 6 gennaio 2021.

Un giudice dell'Illinois esclude Trump dalle  primarie repubblicane per il suo ruolo nell'assalto a Capitol Hill
Preroll

globalist Modifica articolo

29 Febbraio 2024 - 10.07


ATF

In vista delle elezioni del 2024 negli Stati Uniti, un giudice dell’Illinois ha deciso di escludere Donald Trump dalla competizione nelle primarie repubblicane dello Stato a causa del suo coinvolgimento nell’insurrezione al Campidoglio del 6 gennaio 2021. Tuttavia, il giudice ha posticipato l’attuazione della sua sentenza in attesa di un possibile appello da parte dell’ex presidente. Con questa decisione, l’Illinois diventa il terzo Stato a escludere Trump, seguendo l’esempio di Colorado e Maine.

Rischio esclusione dalle primarie in Illinois

 Il giudice della contea di Cook, Tracie Porter, si è schierato con gli elettori dell’Illinois che hanno sostenuto che l’ex presidente dovrebbe essere squalificato dalle primarie statali del 19 marzo e dalle elezioni generali del 5 novembre per aver violato la clausola anti-insurrezione del 14esimo emendamento della Costituzione degli Stati Uniti. Le primarie nello Stato si terranno il prossimo 19 marzo ma, poiché è già iniziato il voto anticipato, il giudice ha stabilito che Trump può rimanere in corsa almeno fino a venerdì, dandogli così la possibilità di ricorrere in appello. 

Leggi anche:  Morto il cospirazionista che si è dato fuoco davanti al tribunale dove processavano Trump

Portavoce Trump: “Sentenza incostituzionale, faremo ricorso”

 Immediata è arrivata la replica del tycoon che ha annunciato che farà appello contro l’ordine del giudice dell’Illinois di rimuoverlo dalle primarie repubblicane in programma in questo Stato il 19 marzo. Come precisato dal suo portavoce, Steven Cheung, “oggi, un giudice attivista democratico dell’Illinois ha sommariamente annullato il consiglio elettorale statale e ha contraddetto le precedenti decisioni di dozzine di altre giurisdizioni statali e federali. Si tratta di una sentenza incostituzionale contro cui faremo tempestivo ricorso in appello”.

Corte Suprema si esprimerà su richiesta immunità di Trump

 Nella notte, però, Trump ha anche incassato un parziale successo in vista delle presidenziali: la Corte Suprema Usa ha infatti accettato di esprimersi sull’immunità invocata dal tycoon. Deciderà quindi se l’ex presidente può essere perseguito con l’accusa di aver interferito con le elezioni del 2020 e ha stabilito un percorso per una rapida risoluzione. La Corte Suprema ha già affermato in precedenza che i presidenti sono immuni dalla responsabilità civile per gli atti ufficiali, e gli avvocati di Trump sostengono che tale protezione dovrebbe essere estesa anche ai procedimenti penali. La Corte esaminerà le argomentazioni ad aprile, con una decisione probabilmente entro la fine di giugno. “Senza l’immunità – esulta Trump – un presidente non può operare adeguatamente o prendere decisioni nel migliore interesse degli Stati Uniti”.

Leggi anche:  Trump dà a Biden la colpa dell'attacco iraniano a Israele

Elezioni Usa 2024, primarie americane del partito repubblicano: le date chiave

 Le primarie del partito repubblicano negli Stati Uniti per il 2024 in vista delle presidenziali del primo novembre sono iniziate con Iowa (15 gennaio) e New Hampshire (23 gennaio) e si concluderanno il 4 giugno con Sud Dakota, Montana, New Jersey e New Mexico. La data chiava però è il 5 marzo quando ci sarà il Super Tuesday: al voto andranno 15 Stati (Alabama, Alaska, Arkansas, California, Carolina del Sud, Colorado, Maine, Massachusetts, Minnesota, Oklahoma, Tennessee, Texas, Utah, Vermont e Virginia). 

Verso Usa 2024, cos’è e quando si svolgerà la Convention del partito repubblicano

 La Convention nazionale Repubblicana del 2024 è un evento in cui i delegati selezioneranno i candidati del partito alla presidenza e alla vicepresidenza nelle presidenziali degli Stati Uniti del 2024. La Convention si terrà dal 15 al 18 luglio 2024 al Fiserv Forum di Milwaukee, nel Wisconsin12.

Native

Articoli correlati