Il premier palestinese Mohammad Shtayyeh ha rassegnato le dimissioni
Top

Il premier palestinese Mohammad Shtayyeh ha rassegnato le dimissioni

Mohammad Shtayyeh ha rassegnato le dimissioni: «Questa decisione arriva alla luce degli sviluppi politici, economici e di sicurezza legati all'aggressione contro il nostro popolo nella Striscia di Gaza».

Il premier palestinese Mohammad Shtayyeh ha rassegnato le dimissioni
Mohammad Shtayyeh
Preroll

globalist Modifica articolo

26 Febbraio 2024 - 09.42


ATF

Mohammad Shtayyeh, primo ministro dell’Autorità palestinese, ha fatto sapere di aver presentato le dimissioni del suo governo al presidente dell’Anp Mahmoud Abbas. «Questa decisione arriva alla luce degli sviluppi politici, economici e di sicurezza legati all’aggressione contro il nostro popolo nella Striscia di Gaza, e l’escalation senza precedenti in Cisgiordania, compresa la città di Gerusalemme», ha detto Shtayyeh.

 L’annuncio di Shtayeh è giunto all’inizio della seduta del consiglio dei ministri in cui il premier ha descritto a lungo la gravità della situazione creatasi a Gaza. «Io penso – ha affermato, citato dalla Wafa – che la prossima fase richieda una riorganizzazione nel governo e nella politica che prenda in considerazione la nuova realtà nella Striscia di Gaza, i colloqui di unità nazionale e la necessità del raggiungimento di un consenso inter-palestinese basato sulle fondamenta nazionali, su una vasta partecipazione, sull’unione delle fila e sull’estensione della autorità dell’Anp sull’intero territorio». 

Leggi anche:  Gli Usa bloccano con il veto l'adesione piena della Palestina alle Nazioni Unite
Native

Articoli correlati