Raid di Israele su Rafah, uccisi 37 civili: due ostaggi liberati in un blitz
Top

Raid di Israele su Rafah, uccisi 37 civili: due ostaggi liberati in un blitz

Israele ha effettuato un'operazione delle forze speciali che ha liberato due ostaggi israeliani a Rafah mentre colpiva la città meridionale di Gaza.

Raid di Israele su Rafah, uccisi 37 civili: due ostaggi liberati in un blitz
Raid israeliano a Gaza
Preroll

globalist Modifica articolo

12 Febbraio 2024 - 09.57


ATF

Israele ha effettuato un’operazione delle forze speciali che ha liberato due ostaggi israeliani a Rafah mentre colpiva la città meridionale di Gaza.

Funzionari sanitari locali del ministero della Sanità di Gaza, gestito da Hamas, affermano che gli attacchi aerei di lunedì hanno ucciso 37 persone e ne hanno ferite dozzine. Secondo i residenti contattati da Reuters utilizzando un’app di chat, lazione ha causato un panico diffuso a Rafah poiché le persone dormivano quando hanno iniziato. Alcuni temevano che Israele avesse iniziato la sua offensiva di terra su Rafah.

Aerei, carri armati e navi israeliani hanno preso parte agli attacchi, colpendo due moschee e diverse case, secondo i residenti.

Un’operazione congiunta delle Forze di difesa israeliane (IDF), del servizio di sicurezza interno israeliano Shin Bet e dell’Unità speciale di polizia di Rafah ha liberato Fernando Simon Marman, 60 anni, e Louis Har, 70 anni, hanno detto le forze armate israeliane.

I due uomini, rapiti da Hamas dal kibbutz Nir Yitzhak durante gli attacchi del 7 ottobre, sarebbero in buone condizioni e portati al complesso medico di Tel Hashomer, hanno detto i militari.

Leggi anche:  I leader mondiali chiedono a Israele di fermare il "catastrofico" attacco a Rafah che sarebbe un massacro

“È stata un’operazione molto complessa”, ha detto il portavoce militare israeliano, tenente colonnello Richard Hecht. “Stiamo lavorando da tempo a questa operazione. Aspettavamo le giuste condizioni”, riferisce Reuters.

Gli ostaggi erano tenuti al secondo piano di un edificio e c’è stato un violento scontro a fuoco per la loro liberazione. Allo stesso tempo, è stato effettuato un attacco aereo per consentire il ritiro delle forze, ha detto.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha detto domenica al primo ministro Benjamin Netanyahu che Israele non dovrebbe lanciare un’operazione militare completa a Rafah senza un piano credibile per garantire la sicurezza di circa 1 milione di persone che sono rifugiati a Gaza.

Native

Articoli correlati