Guerra di Gaza, Madrid: "Le violenze vanno fermate adesso non tra mesi"
Top

Guerra di Gaza, Madrid: "Le violenze vanno fermate adesso non tra mesi"

Il ministro degli Esteri iberico José Manuel Albares ha risposto a una domanda su come potrebbe influire sulla situazione di quell'area geografica in caso di un cambio dell'amministrazione Usa.

Guerra di Gaza, Madrid: "Le violenze vanno fermate adesso non tra mesi"
José Manuel Albares, ministro degli Esteri spagnolo
Preroll

globalist Modifica articolo

23 Gennaio 2024 - 10.38


ATF

 «L’impegno» della Spagna è quello di puntare a una risoluzione del conflitto a Gaza che arrivi «molto prima delle prossime elezioni nordamericane»: così, in un’intervista, il ministro degli Esteri iberico José Manuel Albares ha risposto a una domanda su come potrebbe influire sulla situazione di quell’area geografica in caso di un cambio dell’amministrazione Usa.

«Non voglio nemmeno immaginare come ipotesi che questo livello di violenza, con 25.000 palestinesi morti, possa continuare da qui a novembre. Non è possibile», ha detto Albares ai microfoni della radio Cadena Ser.

«Oggi abbiamo ricevuto un’altra notizia di 21 soldati israeliani morti. Bisogna fermare tutto questo», ha aggiunto, sostenendo che Madrid propone per Gaza «un cessate il fuoco immediato e permanente» a breve termine e una «soluzione per stabilire una pace definitiva» più a lungo termine, basata sul riconoscimento dello Stato palestinese accanto a quello israeliano. Tale scenario, ha aggiunto prima di annunciare di essere in partenza per una missione in Libano e in Iraq, «sta ottenendo sempre più appoggi» a livello internazionale. 

Leggi anche:  Hamas non ha 40 ostaggi ancora in vita che soddisfino i criteri umanitari per un accordo sul cessate il fuoco
Native

Articoli correlati