La corte d'appello conferma l'ordine del silenzio di Trump sul processo in corso
Top

La corte d'appello conferma l'ordine del silenzio di Trump sul processo in corso

La Corte d'Appello di Washington ha confermato il «gag order» nei confronti dell'ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump. L'ex inquilino della Casa Bianca, quindi, non potrà «parlare di testimoni, pubblici ministeri, personale del tribunale e loro fa

La corte d'appello conferma l'ordine del silenzio di Trump sul processo in corso
Preroll

globalist Modifica articolo

9 Dicembre 2023 - 00.45


ATF

La Corte d’Appello di Washington ha confermato il «gag order» nei confronti dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump. L’ex inquilino della Casa Bianca, quindi, non potrà «parlare di testimoni, pubblici ministeri, personale del tribunale e loro familiari» nel processo che lo vede imputato con l’accusa di aver voluto ribaltare il risultato delle elezioni presidenziali del 2020.

La modifica, rispetto all’ordine iniziale, prevede che Trump possa esprimersi nei confronti del procuratore speciale Jack Smith.

Trump può ancora presentare ulteriori ricorsi, anche alla Corte Suprema.

Leggi anche:  Trump si definisce un perseguitato politico e si paragona a Navalny
Native

Articoli correlati