Biden: "Senza aiuti all'Ucraina Putin non si fermerà a Kiev ma punterà all'Europa"
Top

Biden: "Senza aiuti all'Ucraina Putin non si fermerà a Kiev ma punterà all'Europa"

 Se gli aiuti americani all'Ucraina non arriveranno sarà un regalo di Natale a Vladimir Putin che non si fermerà alla conquista di Kiev ma punterà all'Europa con la conseguenza che gli Stati Uniti interverranno in aiuto dei suoi alleati

Biden: "Senza aiuti all'Ucraina Putin non si fermerà a Kiev ma punterà all'Europa"
Preroll

globalist Modifica articolo

7 Dicembre 2023 - 02.08


ATF

 Se gli aiuti americani all’Ucraina non arriveranno entro i prossimi giorni sarà un regalo di Natale a Vladimir Putin che non si fermerà alla conquista di Kiev ma punterà all’Europa con la conseguenza che gli Stati Uniti interverranno in aiuto dei suoi alleati. È il monito di Joe Biden al Congresso Usa e l’avvertimento alla Russia che Washington è pronta a schierare le sue truppe in nome dell’articolo 5 della Nato. All’indomani del forfait di Volodymyr Zelensky ad un incontro virtuale con il Congresso Usa e nel giorno in cui il G7 ha ribadito compatto il sostegno a Kiev contro Mosca, il `commander-in-chief´ si è spinto ancora più avanti.

Sono giorni che la Casa Bianca ha iniziato a lanciare l’allarme sul rischio di vittoria della Russia e di allargamento del conflitto nel tentativo di superare lo stallo sul nuovo pacchetto da oltre 108 miliardi di dollari chiesto dall’amministrazione. Ma alla fine è voluto scendere in campo il presidente in persona, prima definendo «folle» l’ostruzionismo dei repubblicani poi, dalla Roosevelt Room, ricordando che in gioco non c’è solo il futuro dell’Ucraina ma di tutto il mondo libero. «Ho parlato con i nostri alleati del G7. Sono con noi al fianco di Kiev», ha affermato il presidente americano insistendo che «non possiamo permettere che vinca Putin». «Se conquisterà l’Ucraina, non mi tirerò indietro», ha avvertito Biden lasciando intendere di essere preparato, come ha già dichiarato in questi due anni di guerra, a difendere ogni centimetro della Nato. Alla videoconferenza conclusiva della presidenza giapponese del G7, Zelensky – che ha inviato a Washington il suo numero due Andriy Yermak insieme al ministro della Difesa Rustem Umerov e al presidente della Verkhovna Rada Ruslan Stefanchuk a parlare con lo speaker della Camera Mike Johnson – ha spiegato che l’esercito russo ha «significativamente aumentato la pressione» sul fronte e avvertito i leader che la Russia conta sul «collasso» dell’unità dell’Occidente l’anno prossimo.

Leggi anche:  Biden condanna l'attentato a Trump e lancia un appello al paese perché sia respinto l'estremismo

«La Russia crede che l’America e l’Europa si mostreranno deboli e non manterranno il loro sostegno all’Ucraina ad un livello adeguato», ha affermato il leader di Kiev. La premier italiana Giorgia Meloni, come gli altri leader del G7, ha assicurato «il continuo e convinto sostegno del governo italiano in ogni ambito alle autorità ucraine». Al vertice è stato anche concordato di limitare le importazioni di diamanti russi a partire dal prossimo anno. «Introdurremo restrizioni all’importazione di diamanti non industriali, estratti, lavorati o prodotti in Russia, entro il 1° gennaio 2024», si legge nella nota sulle nuove misure che vanno ad aggiungersi alla lunga lista di sanzioni occidentali contro il Cremlino. «Il nostro fermo impegno a sostenere la lotta dell’Ucraina per la sua indipendenza, sovranità e integrità territoriale non verrà mai meno», si legge ancora nel comunicato finale.

Il punto però è che senza la potenza militare degli Usa, gli alleati potrebbero non essere in grado di continuare nel sostegno. «Il mondo ci guarda», ha ammonito Biden. «Se gli Stati Uniti non sostengono l’Ucraina, chi lo farà? Cosa succederà alla Nato? Al G7? Se noi molliamo, come faranno i nostri amici europei ad aiutare Kiev?», ha incalzato il presidente. Il tempo stringe, l’inverno avanza in Ucraina e Washington sta continuando a spremere le risorse rimaste per fornire il suo contributo alle forze di Zelensky e ha annunciato un nuovo pacchetto di aiuti militari per 175 milioni di dollari. Ma sarà uno degli ultimi, se il Congresso non approverà la nuova richiesta di finanziamenti della Casa Bianca.

Native

Articoli correlati