Gli Usa: "Hamas non ha liberato le donne perché racconterebbero le violenze sessuali"
Top

Gli Usa: "Hamas non ha liberato le donne perché racconterebbero le violenze sessuali"

Il portavoce del Dipartimento di Stato Matthew Miller ha detto che che uno dei motivi per i quali Hamas non ha liberato le donne è perché hanno subito violenza sessuale

Gli Usa: "Hamas non ha liberato le donne perché racconterebbero le violenze sessuali"
Familiari degli ostaggi sequestrati da Hamas
Preroll

globalist Modifica articolo

5 Dicembre 2023 - 10.37


ATF

Un funzionario statunitense ha affermato che Hamas probabilmente ha trattenuto la liberazione delle donne in ostaggio, ponendo fine a una pausa nell’offensiva israeliana, perché non voleva che le donne parlassero pubblicamente di violenza sessuale.

Israele aveva sospeso la sua offensiva a Gaza, gestita da Hamas, come parte di un accordo di tregua mediato da Stati Uniti e Qatar per liberare circa 240 ostaggi sequestrati durante gli attacchi del 7 ottobre, che secondo le autorità israeliane hanno ucciso 1.200 persone, la maggior parte dei quali civili. .

“Sembra che uno dei motivi per cui non vogliono consegnare le donne che tengono in ostaggio e il motivo per cui questa pausa è andata in pezzi è che non vogliono che quelle donne possano parlare di quello che è successo loro durante il loro tempo in custodia”, ha detto ai giornalisti il portavoce del Dipartimento di Stato Matthew Miller.

Il signor Miller, citando la sensibilità nel discutere il trattamento dei prigionieri, ha rifiutato di fornire dettagli sul trattamento delle donne.

Leggi anche:  Detenute palestinesi violentate dai militari israeliani: per l'Onu si tratta di 'accuse credibili'

Ma ha detto che gli Stati Uniti “non hanno motivo di dubitare” delle notizie di violenza sessuale da parte di Hamas.

“C’è ben poco che metterei oltre Hamas per quanto riguarda il trattamento dei civili e in particolare il trattamento delle donne”, ha affermato Miller.

Native

Articoli correlati