Londra stima che 50 mila militari russi siano morti dall'inizio della guerra in Ucraina
Top

Londra stima che 50 mila militari russi siano morti dall'inizio della guerra in Ucraina

 Fra il 24 febbraio del 2022 e il novembre del 2023 le forze russe impegnate in Ucraina hanno subito circa 50mila morti e almeno 180mila feriti: è la stima diffusa dl Ministero della difesa britannico.

Londra stima che 50 mila militari russi siano morti dall'inizio della guerra in Ucraina
Preroll

globalist Modifica articolo

4 Dicembre 2023 - 16.02


ATF

 Fra il 24 febbraio del 2022 e il novembre del 2023 le forze russe impegnate in Ucraina hanno subito circa 50mila morti e almeno 180mila feriti: è la stima diffusa dl Ministero della difesa britannico.

Per quanto riguarda le milizie della Wagner, la stima delle perdite è di 20mila morti e 40mila feriti.

Le proteste dei familiari dei coscritti

 Un gruppo di parenti dei militari ucraini hanno raccolto firme e hanno inviato un appello al quartier generale del presidente Volodymyr Zelensky per chiedere la smobilitazione dei loro cari al fronte. A causa della stanchezza critica dei soldati, i loro parenti pretendono il diritto alla smobilitazione dopo 18 mesi di servizio. Una protesta con cartelli e numerosi manifestanti si è tenuta sulla Maidan, documentata dai media di Kiev.

I pareri nell’opinione pubblica ucraina sono contrastanti. Ad alcuni, in condizioni di guerra, le richieste di smobilitazione dopo un anno e mezzo di servizio sembrano irrealistiche, mentre altri percepiscono le proteste come una provocazione.

Leggi anche:  Virginia Raggi: "Continuare a inviare armi a Kiev è un errore, la via diplomatica è l'unica possibile"

Zelensky vuole un piano globale e il Governo sta preparando un ampio progetto di legge che si occuperà sia della mobilitazione che della smobilitazione. Intanto in diverse città continuano le proteste dei parenti dei militari in guerra.

Native

Articoli correlati