Il colmo dei colmi, Netanyahu si propone per mediare in Ucraina (ma perché non pensa a casa sua?)
Top

Il colmo dei colmi, Netanyahu si propone per mediare in Ucraina (ma perché non pensa a casa sua?)

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu si è detto disponibile a mediare tra la Russia e l'Ucraina se entrambe le parti, e gli Usa, glielo domandassero.

Il colmo dei colmi, Netanyahu si propone per mediare in Ucraina (ma perché non pensa a casa sua?)
Benjamin Netanyahu
Preroll

globalist Modifica articolo

1 Febbraio 2023 - 09.23


ATF

Benjamin Netanyahu si è detto disponibile a mediare tra la Russia e l’Ucraina se entrambe le parti, e gli Usa, glielo domandassero.

“Se richiesto da tutte le parti rilevanti – ha detto in una intervista alla Cnn – certamente lo considererò ma non mi sto proponendo”.

Poi ha aggiunto che ci devono essere “tempi giusti e giuste circostanze”. Il premier ha poi rivelato di essere stato contattato come mediatore lo scorso febbraio, subito dopo l’invasione russa ma di aver declinato. “Ho una regola – ha detto -: un primo ministro alla volta”.

“Certo li sto esaminando”, ha replicato Netanyahu ad una domanda su possibili aiuti militari all’Ucraina – finora assenti da parte di Israele – compreso il sistema di difesa antimissili Iron Dome. Netanyahu ha poi notato che gli Usa di recente hanno preso 250.000 proiettili di munizioni, immagazzinati in Israele, e passati all’Ucraina. “È una decisione degli Usa – ha aggiunto – va bene, non ho problemi con questo”. E poi: “Anche Israele, francamente, agisce in modi che non elencherò qui contro la produzione di armi dell’Iran che sono usate contro l’Ucraina”.

Leggi anche:  Mosca pensa ancora di poter conquistare Kiev: l'ipotesi del capo delle forze di terra ucraine

Alcuni media, citati da Reuters, riportano intanto che gli Stati Uniti stanno preparando più di 2 miliardi di dollari di aiuti militari per l’Ucraina che dovrebbero includere per la prima volta razzi a lungo raggio, oltre ad altre munizioni e armi. Gli aiuti militari, secondo due dirigenti americani, dovrebbero essere annunciati già questa settimana. Si prevede inoltre che includano attrezzature di supporto per i sistemi di difesa aerea Patriot, munizioni di precisione guidate a distanza e armi anticarro Javelin.

Native

Articoli correlati