Top

Medvedev il guerrafondaio: "Le garanzie per la sicurezza di Kiev sono il preludio della terza guerra mondiale"

Le parole del vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev contro la richiesta di Kiev di garanzie politiche e militari per la sua sicurezza

Medvedev il guerrafondaio: "Le garanzie per la sicurezza di Kiev sono il preludio della terza guerra mondiale"

globalist Modifica articolo

13 Settembre 2022 - 19.23


Preroll

Un idiota guerrafondaio che da febbraio sa solo dire spropositi e lanciare minacce. E ovviamente dal suo punto di vista e quello di Putin l’Ucraina post-guerra dovrebbe essere uno stato smilitarizzato che ha perso grand parte del suo territorio, non dovrebbe essere difeso da nessuno in attesa che il Putin di turno si svegli male e trovi qualche pretesto per annettere tutto.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Le «garanzie» richieste da Kiev nella bozza per il patto sul `Trattato di sicurezza´ sono il «prologo alla Terza guerra mondiale». Lo ha scritto su Telegram il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev, come riporta Tass.

Middle placement Mobile

«Kiev ha dato vita a un progetto di `garanzie di sicurezza´, che sono essenzialmente un prologo alla Terza guerra mondiale. Certo, nessuno darà `garanzie´ ai nazisti ucraini», ha scritto Medvedev, aggiungendo che l’accordo proposto da Kiev è «quasi come l’applicazione dell’articolo 5 del Patto atlantico (l’attacco a uno dei membri dell’alleanza sarà considerato un attacco a tutti i suoi membri). all’Ucraina».

Dynamic 1

«Se queste persone poco intelligenti continueranno a pompare senza freni il regime di Kiev con i tipi di armi più pericolosi, prima o poi la campagna militare passerà a un altro livello», ha scritto ancora Medvedev riferendosi ai paesi occidentali.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile