Top

Si è rifiutato di sostenere la guerra in Ucraina: il rabbino capo di Mosca costretto a fuggire in Ungheria

Lo rende noto Avital Chizhik-Goldschmidt, giornalista negli Stati Uniti e nuora dell'autorità religiosa ebraica.

Si è rifiutato di sostenere la guerra in Ucraina: il rabbino capo di Mosca costretto a fuggire in Ungheria
Il rabbino capo di Mosca, Pinchas Goldschmidt

globalist

8 Giugno 2022 - 10.05


Preroll

Il rabbino capo di Mosca, Pinchas Goldschmidt, è fuggito dalla Russia dopo essere stato sottoposto a pressioni per sostenere l’invasione dell’Ucraina.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Lo rende noto Avital Chizhik-Goldschmidt, giornalista negli Stati Uniti e nuora dell’autorità religiosa ebraica.

Middle placement Mobile

“Posso finalmente rendere noto a tutti – scrive la reporter sul suo account Twitter – che i miei suoceri sono stati messi sotto pressione dalle autorità per sostenere pubblicamente la ‘operazione speciale’ in Ucraina e si sono rifiutati di farlo.
Sono fuggiti in Ungheria due settimane dopo l’invasione russa e ora sono in esilio dalla comunità che hanno amato e costruito e in cui hanno cresciuto i loro figli per oltre 33 anni”, spiega la Chizhik-Goldschmidt. 

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile