Top

Ucraina, Von der Leyen: "La Cina si attivi per la pace. L'equidistanza non basta"

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha chiamato la Cina ad influenzare la Russia per arrivare alla fine del conflitto: "Sulle sanzioni, almeno non interferiscano"

Ucraina, Von der Leyen: "La Cina si attivi per la pace. L'equidistanza non basta"
Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione europea

globalist

1 Aprile 2022 - 16.07


Preroll

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, fa appello alla Cina, che può recitare un ruolo determinante nell’economia del conflitto in terra ucraina: “Sappiamo che in Cina in questo momento l’attenzione è molto più concentrata su Omicron e sul Covid e i lockdown. L’attenzione si concentra maggiormente sulla necessità di creare posti di lavoro e di affrontare la crisi abitativa prima che fosse molto importante segnalare che questa guerra è di fondamentale importanza per l’Europa ma anche per l’architettura della sicurezza globale. E quell’equidistanza non basta. L’impegno attivo per la pace è importante e anche ogni giocatore dovrebbe prendere parte”. Queste le parole di Ursula von der Leyen, nella conferenza stampa al termine del 23° Summit Ue-Cina.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“Ovviamente ci aspettiamo che la Cina, come membro del Consiglio di sicurezza dell’Onu, che si assuma le sue responsabilità. Sono pochi i membri e hanno una vasta responsabilità. La Cina ha un’influenza sulla Russia e ci aspettiamo che si prenda la sua responsabilità per finire questa guerra, e riportare la Russia a negoziati per una soluzione pacifica”. Lo ha dichiarato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, al termine del vertice Ue-Cina. “Ci aspettiamo dalla Cina, se non che sostenga le sanzioni, almeno che faccia ogni cosa per non interferire in alcun modo. E anche su questo punto siamo stati molto chiari”, ha aggiunto.

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile