Top

Cecenia e Siria, Zelensky lancia un monito alle truppe russe: "Deponete le armi e sopravviverete"

Il presidente ucraino si è rivolto all'esercito di Putin: "L'esercito russo sta perdendo perdite che non ha avuto in Siria e in Cecenia"

Cecenia e Siria, Zelensky lancia un monito alle truppe russe: "Deponete le armi e sopravviverete"
Volodymyr Zelensky

globalist

17 Marzo 2022 - 12.55


Preroll

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky avverte l’esercito russo, evidenziando le ingenti perdite che sta subendo, e operando una similitudine tra Mariupol e Leningrado: “L’assedio di Mariupol non è diverso da quello nazista di Leningrado nella Seconda guerra mondiale“. Lo ha dichiarato il presidente Zelensky, rivolgendosi direttamente ai soldati russi. “Avete ancora un’opportunità, per ciascun soldato mandato nel territorio del nostro Paese che non sia ancora stato ucciso, ferito o catturato: chiunque deponga le armi avrà la possibilità di sopravvivere”, ha continuato il presidente ucraino.

OutStream Desktop
Top right Mobile

“L’esercito russo sta subendo perdite che non ha avuto in Siria o in Cecenia, che le truppe sovietiche non hanno avuto in Afghanistan: se la vostra guerra contro il popolo ucraino continuerà le madri russe perderanno più figli che nelle guerre afgane e cecene messe insieme. Perché farlo?

Middle placement Mobile

Mi rivolgo alle reclute, gettate nel calderone di questa guerra – non la loro guerra – e agli altri soldati dotati dell’istinto di sopravvivenza: deponete le armi, è meglio che morire in battaglia nella nostra terra”, ha concluso.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile