Top

Rina Amiri sarà l'inviata speciale degli Usa per i diritti delle donne afghane

Amiri ha lasciato l’Afghanistan da bambina e attualmente vive con la sua famiglia in California. Ha precedentemente lavorato nell'amministrazione Obama

Rina Amiri sarà l'inviata speciale degli Usa per i diritti delle donne afghane

globalist Modifica articolo

29 Dicembre 2021 - 18.37


Preroll

È stata annunciato il nome dell’inviata speciale per le donne afghane degli Stati Uniti, una priorità dichiarata dall’amministrazione americana da quando i talebani hanno preso il controllo del Paese. 

OutStream Desktop
Top right Mobile

Si chiama Rina Amiri, è nata in Afghanistan e ha precedentemente lavorato nell’amministrazione di Barack Obama. Sarà lei l’inviata speciale del presidente Joe Biden per i diritti delle donne e delle ragazze afgane e per i diritti umani in Afghanistan, come ha annunciato il capo della diplomazia americana Antony Blinkem. 

Middle placement Mobile

Amiri ha lasciato l’Afghanistan da bambina e attualmente vive con la sua famiglia in California. Blinkem ha spiegato che il suo ruolo sarà “cruciale”: “Desideriamo un Afghanistan pacifico, stabile e sicuro, dove tutti gli afghani possano vivere e partecipare alla vita politica, economica e sociale”. 

Dynamic 1

I diritti delle donne afghane sono sempre più appesi a un filo: proprio domenica scorsa, il governo dei Talebani ha imposto alle donne il divieto di viaggiare da sole per lunghe distanze e ha vietato a tassisti e autisti in generale di prendere donne a bordo a meno che non abbiano il capo velato. 

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile