Sul fascismo Berlusconi difende Meloni e Salvini: "Immorale far loro l'esame del sangue"

L'ex cavaliere ogni tanto si toglie gli abili del liberale moderato e minimizza chi è andato a braccetto con CasaPound fino a ieri o chi ha il partito pieno di nostalgici

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

globalist 14 ottobre 2021
Berlusconi dà un calcio al cerchio e uno alla botte per tenere insieme i pezzi della sua colalizione.
"Dal 1994 quando io ho fondato il centrodestra la nostra è stata una coalizione che si basa sui valori della libertà e della democrazia, incompatibili con qualsiasi ideologia totalitaria. Non saremmo alleati con Salvini e Meloni se non ci fosse la massima chiarezza su questo". Lo afferma il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi in una intervista al Messaggero.
"Per questo ritengo che continuare a chiedere 'esami' del sangue ai nostri alleati sia improprio e strumentale" aggiunge Berlusconi.
La manifestazione di sabato? "Avrei voluto una grande manifestazione contro tutte le ideologie totalitarie" risponde ma "altra cosa è una manifestazione di parte alla vigilia di una giornata elettorale. Alcune forze di sinistra hanno scelto questa strada che è legittima ma non ci riguarda".