Top

Il bel gesto di Malala: dona 150 mila dollari per aiutare i bambini di Gaza

La premio Nobel ha donato 100.000 dollari a Save the Children, 25.000 dollari a KinderUSA e 25.000 dollari a DCI Palestine

Malala
Malala

globalist

27 Maggio 2021 - 14.51


Preroll

Un bel gesto, anche se la vera speranza è una pace giusta: la premio Nobel Malala Yousafzai ha donato 100.000 dollari a Save the Children, 25.000 dollari a KinderUSA e 25.000 dollari a DCI Palestine per sostenere le famiglie a Gaza nel momento della ricostruzione e della riabilitazione, dopo la recente escalation di violenza con Israele.

OutStream Desktop
Top right Mobile

La donazione di Malala aiuterà Save the Children, l’Organizzazione che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro, a fornire aiuti che permetteranno di salvare e cambiare la vita ai minori vulnerabili, che includeranno la riparazione di scuole danneggiate, la fornitura di acqua pulita e buoni alimentari, il sostegno alla salute mentale e al benessere dei bambini e la fornitura di servizi nutrizionali per donne incinte e neo mamme.

Middle placement Mobile

Almeno 66 bambini palestinesi a Gaza e due israeliani sono stati uccisi questo mese e molte centinaia sono rimasti feriti. Sei ospedali, nove cliniche e 50 scuole sono stati danneggiati a Gaza. Le sue infrastrutture sono rimaste gravemente lese, con tubi dell’acqua scoppiati e solo 6-8 ore di elettricità al giorno, mentre gli ospedali che continuano a funzionare lottano per far fronte ai malati e ai feriti.

Dynamic 1

KinderUSA è una delle principali organizzazioni musulmane americane focalizzata sulla salute e il benessere dei bambini palestinesi. DCI Palestine è un’organizzazione palestinese indipendente dedicata alla difesa e alla promozione dei diritti dei bambini che vivono in Cisgiordania, Gerusalemme est e nella Striscia di Gaza.

“Come molti altri in tutto il mondo, sono devastata dalla brutalità e dalla disumanità contro i bambini palestinesi.

Dynamic 2

Meritano di vivere in pace, di sentirsi al sicuro nelle loro case, di essere istruiti e di perseguire i loro sogni, proprio come qualsiasi altro coetaneo. Spero che questi doni li aiutino a tornare a scuola e ad avviare il processo di ricostruzione delle loro vite. Voglio che i minori palestinesi sappiano che sono con loro e credo nel loro futuro. Prego per una pace duratura nella regione e invito i leader a proteggere i diritti fondamentali di ogni bambino” ha detto Malala Yousafzai.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile