Licenziati in Germania sette infermieri che hanno rifiutato il vaccino
Top

Licenziati in Germania sette infermieri che hanno rifiutato il vaccino

E' successo nel land Sassonia-Anhalt: si tratta di un gruppo di operatori sanitari che svolgevano un servizio a domicilio per anziani a Dessau

Covid in Germania
Covid in Germania
Preroll

globalist Modifica articolo

18 Gennaio 2021 - 17.56


ATF

Bisogna essere decisi senza fare sconti verso negazionisti e affini.
”In uno dei land tedeschi più colpiti dal Covid-19, Sassonia-Anhalt, 7 infermieri di un servizio a domicilio (Pflegedienst) per anziani a Dessau sono stati licenziati perché si sono rifiutati di farsi vaccinare”. 
Ha detto uno degli infermieri: “Ci è stato dato un ultimatum di tre giorni per oggi alle 12 e poco dopo quell’ora abbiamo ricevuto la lettera di licenziamento”, ha rivelato all’emittente Mdr Sassonia-Anhalt, che insieme a sei colleghi ha perso il lavoro perché non volevano essere vaccinati contro Corona.
Nel land non è prevista la vaccinazione obbligatoria contro il coronavirus, e alcuni dei dipendenti che hanno perso il lavoro presso il servizio infermieristico di Dessau non escludono di fare causa. 
Parlando all’emittente statale Mdr-SachsenAnhalt, gli infermieri hanno affermato di non essere contrari alla vaccinazione, ma solo di aver “bisogno di più tempo per pensarci”.
Ma Rene Willmer, della direzione del servizio infermieristico, non riesce a capire l’esitazione dei suoi ex dipendenti: “Penso che tutti coloro che lavorano nell’assistenza infermieristica dovrebbero avere abbastanza buon senso da sapere che la vaccinazione è importante e che deve essere fatta”, ha detto a Mdr.

Leggi anche:  Missili Usa a lungo raggio in Germania: la prima volta dalla fine della guerra fredda
Native

Articoli correlati