Top

Il bilancio della strage di migranti: 34 affogati, 22 erano donne e 3 i bambini

I cadaveri recuperati dalla Marina tunisina tra El Louza (Jebeniana) e Kraten, teatro del naufragio di un barcone con 53 migranti a bordo. Erano partiti il 5 giugno

Migranti
Migranti

globalist

10 Giugno 2020 - 20.21


Preroll

Una vera e propria strage: è salito a 34 il numero dei cadaveri recuperati dalla Marina tunisina tra El Louza (Jebeniana) e Kraten, teatro del naufragio di un barcone con 53 migranti a bordo, partito da Sfax tra il 4 ed il 5 giugno e diretto verso le coste italiane.
Lo rendono noto fonti locali, precisando che i corpi rinvenuti appartengono per la maggior parte a donne (22).
Ci sono anche 3 bambini, tutti di vari Paesi dell’Africa sub-sahariana.
Unità della Marina militare e della Guardia costiera con l’ausilio dei sommozzatori delle forze armate e della protezione civile sono al lavoro nel tratto di mare interessato dal naufragio alla ricerca di altri dispersi.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile