Il Guatemala si inginocchia a Trump: Gerusalemme Capitale
Top

Il Guatemala si inginocchia a Trump: Gerusalemme Capitale

Il presidente Jimmy Morales ha deciso di trasferire l'ambasciata come vuole il miliardario xenofobo. Anche all'Onu aveva votato a favore degli Stati Uniti

L'annuncio del presidente del Guatemala
L'annuncio del presidente del Guatemala
Preroll

globalist Modifica articolo

25 Dicembre 2017 - 10.20


ATF

Con tutto il rispetto e la solidarietà per i guatemaltechi che in questi decenni sono stati perseguitati, torturati, imprigionati mentre i potenti locali e le multinazionali si arricchivano, il Guatemala dimostra ancora una volta di essere ancora una repubblica delle banane asservita agli Stati Uniti: il presidente del Guatemala Jimmy Morales ha annunciato la sua decisione di trasferire l’ambasciata del Paese centroamericano che si trovava a Tel Aviv a Gerusalemme. L’annuncio è stato fatto dal presidente pochi giorni dopo che il suo Paese si è alleato con gli Stati Uniti e altre nazioni per riconoscere Gerusalemme come capitale dello Stato di Israele.
“Ho parlato con il premier Netanyahu degli eccellenti rapporti tra i nostri due Paesi da quando il Guatemala ha sostenuto la creazione dello Stato di Israele. Uno dei temi discussi è stato il trasferimento dell’ambasciata del Guatemala a Gerusalemme. Vi informo che ho dato istruzioni in merito al ministro degli Esteri per mettere a punto il procedimento”, scrive Morales su Facebook.
Né il presidente degli Usa Donald Trump, né quello del Guatemala, hanno fissato un termine per trasferire le proprie ambasciate a Gerusalemme.

Leggi anche:  Le tv americane chiedono a Biden e Trump di partecipare ai dibattiti
Native

Articoli correlati