Top

A Mosul ancora sacche di resistenza Isis: gli iracheni riprendono l'ospedale

Continua la battaglia nella città vecchia: ancora 200 jihadisti resistono circondati

Dopo la conquista della Moschea di al-Nuri,  la battaglia continua nella città vecchia
Dopo la conquista della Moschea di al-Nuri,  la battaglia continua nella città vecchia

globalist

2 Luglio 2017 - 09.55


Preroll

Sono circa 200 jidahisti quelli restano nella città vecchia, dopo la conquista della Moschea di al-Nuri.  La battaglia non è finita: le forze irachene hanno ripreso il controllo di un ospedale e di altri centri medici nella parte Occidentale di Mosul, isolando ulteriormente i jihadisti dello Stato islamico nella Città Vecchia. Le forze di sicurezza del paese sono nelle fasi finali dell’estenuante battaglia per riprendere il controllo della città, lanciata più di otto mesi fa.
Le forze del ministero dell’Interno hanno recuperato l’ospedale Ibn Sina, insieme ad altre strutture mediche, tra cui un centro per la raccolta e la conservazione del sangue e una clinica, ha affermato il generale Abdulamir Yarallah.
Il generale Raed Shakir Jawdat, il comandante della polizia federale del paese, ha dichiarato che l’area in cui si trova l’ospedale, Al-Shifaa, è stata completamente recuperata, limitando la presenza dell’Isis a Mosul alla Città Vecchia. “Le nostre forze stanno avanzando da tre parti e stanno perseguendo i gruppi terroristici nelle poche aree rimanenti della Città Vecchia”, ha detto Jawdat in una dichiarazione alla stampa.

OutStream Desktop
Top right Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage