Top

Messico, il suocero di El Chapo condannato a dieci anni di carcere

Padre della terza sposa di Guzman, Inés Coronel Barreras accusato di aver contrabbandato marijuana negli Stati Uniti.

Inés Coronel Barreras
Inés Coronel Barreras

globalist

29 Aprile 2017 - 11.11


Preroll

Ancora un colpo per i Sinaloa. Un giudice del Messico ha condannato il suocero di Joaquin “El Chapo” Guzman a oltre dieci anni di carcere. Lo hanno indicato le autorità del Paese. Ines Coronel Barreras, 49 anni, è stato accusato di aver contrabbandato marijuana negli Stati Uniti ed è stato arrestato nella città di Agua Prieta, che confina con lo stato americano dell’Arizona. Il giudice ha condannato Coronel – padre della terza moglie del Chapo, l’ex regina di bellezza Emma Coronel – a dieci anni, cinque mesi e nove giorni di reclusione, oltre al pagamento di una multa di 15.930 pesos (770 euro).

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il Dipartimento del Tesoro americano ha individuato Coronel come un uomo chiave del cartello della droga dei Sinaloa prima del suo arresto nel 2013. Fu bloccato insieme con altri quattro uomini, con la polizia che sequestrò inoltre due veicoli, quattro fucili, una pistola e 255 chili di marijuana. ‘El Chapo’ Guzman – famigerato leader del potente cartello della droga dei Sinaloa, accusato di gestire uno dei più grandi imperi al mondo grazie agli stupefacnei – è attualmente detenuto a Manhattan dove è in attesa di processo. Evase da un carcere americano nel 2001, fu riarrestato nel 2014, poi riuscì a fuggire da un carcere di massima sicurezza – attraverso un tunnel – l’anno successivo. Fu ricatturato nel gennaio 2016 e un anno dopo estradato negli Stati Uniti. Fco 20170429T104543Z

Middle placement Mobile
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage