Torino, antagonisti arrestati tra Turchia e Siria: portavano farmaci a Kobane
Top

Torino, antagonisti arrestati tra Turchia e Siria: portavano farmaci a Kobane

Due persone vicine ai centri sociali, sarebbero state fermate la notte tra mercoledì e giovedì al confine tra i due paesi dove è vietato transitare.

Torino, antagonisti arrestati tra Turchia e Siria: portavano farmaci a Kobane
Preroll

Desk2 Modifica articolo

22 Maggio 2015 - 16.06


ATF

Due persone vicine ai centri sociali torinesi, sarebbero state arrestate la notte tra mercoledì e giovedì al confine tra Turchia e Siria.

I due stavano tentando di rientrare in Turchia dalla Siria, dove erano entrati, violando la chiusura delle frontiere turche, per portare dei medicinali alla popolazione di Kobane.

Sembra che i due arrestati stiano bene: “dalle informazioni in nostro possesso – ha riportato il sito infoaut.it – sappiamo che domani dovrebbero presentarsi davanti ad un tribunale e che saranno in stato di fermo per 48 ore. Dopodiché dovrebbero essere rilasciati dalle autorità Turche”.

Leggi anche:  Imamoglu, eletto sindaco di Istanbul ed erede del partito di Atatürk, è il nuovo che avanza in Turchia
Native

Articoli correlati