Ilaria Alpi, parla il somalo in carcere: voglio tornare subito in libertà
Top

Ilaria Alpi, parla il somalo in carcere: voglio tornare subito in libertà

Rabbia e delusione da parte di Hashi Omar Assan, dopo aver saputo che il super testimone di 'Chi l'ha visto' aveva ritrattato.

Ilaria Alpi
Ilaria Alpi
Preroll

Desk2 Modifica articolo

18 Febbraio 2015 - 19.41


ATF

Dopo la super testimonianza di Ahmed Ali Rage, detto Gelle, avvenuta in occasione della trasmissione ‘Chi l’ha visto’ e riguardante l’omicidio di Ilaria Alpi, il somalo imprigionato ha voluto rilasciare alcune dichiarazioni.

“Quando ho saputo che Gelle ha ritrattato ho provato rabbia, perché questa cosa si sapeva da anni” dice Hashi Omar Assan, il somalo in carcere per l’omicidio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin, intervistato da Carla Manzocchi per “Restate scomodi”, in onda alle 15.40 su Radio1 Rai.

Il supertestimone del caso Alpi, Ahmed Ali Rage , detto Gelle, raggiunto dalla trasmissione di RaiTre “Chi l’ha visto”, ha ritrattato le sue accuse contro Hashi.

“Se Gelle non fosse stato raggiunto da una giornalista” dichiara Hashi Omar Assan “io restavo a farmi 26 anni di carcere perché ai magistrati non interessava. Quelli che mi accusavano erano alla ricerca di un capro espiatorio: mi hanno condannato, e li è finita”.

Alla domanda: “cosa farà adesso? chiederà la revisione del processo?” Hashi Omar Assan risponde: il mio avvocato chiederà la revisione del processo. Ma ci vorrà qualche mese, io non posso aspettare, voglio essere scarcerato prima possibile, sono tanti anni di carcere senza motivo.”

Leggi anche:  Un 21enne tunisino è stato ucciso nel parco della Montagnola, il sindaco Lepore: "Ora Piantedosi intervenga"
Native

Articoli correlati