Accadde oggi: 18 aprile, almanacco del giorno
Top

Accadde oggi: 18 aprile, almanacco del giorno

Accadde oggi, l'almanacco del giorno: i fatti storici, politici, chi è nato e chi ci ha lasciato

Accadde oggi: 18 aprile, almanacco del giorno
Preroll

globalist Modifica articolo

17 Aprile 2024 - 23.33


ATF

Accadde oggi, l’almanacco del giorno: i fatti storici, politici, chi è nato e chi ci ha lasciato. Cosa è accaduto il 18 aprile

Eventi storici

1025 – Boleslao di Polonia è incoronato primo Re di Polonia nella città di Gniezno
1242 – “Battaglia sul ghiaccio” Le truppe russe guidate dal principe Alexander Nevsky sconfiggono i crociati tedeschi sul ghiaccio del Lago Peipus
1266 – Anno della morte di Sant’Amadio degli Amidei
1428 – Pace a Ferrara tra Venezia e Milano
1506 – Papa Giulio II posa la prima pietra della nuova Basilica di San Pietro in Vaticano
1518 – Bona Sforza diventa seconda moglie di Sigismondo I e viene incoronata Regina di Polonia
1775 – Stati Uniti: Paul Revere compie la storica cavalcata notturna
1906 – USA: Un violento terremoto distrugge gran parte di San Francisco, in California
1934 – USA: la prima lavanderia commerciale apre a Fort Worth, Texas
1938 – USA – Sul numero 1 della rivista Action Comics appare la prima storia del personaggio a fumetti Superman
1939 – Conferenza al Collège de sociologie di Hans Mayer su “Les rites des associations politiques dans l’Allemagne romantique” e il loro rapporto con le associazioni protonaziste e naziste
1942
Giappone/Seconda guerra mondiale: con un incredibile raid, noto come Doolittle Raid, gli Stati Uniti bombardano Tokyo come rappresaglia per l’attacco subito a Pearl Harbor
Pierre Laval diventa Primo ministro di Francia
1945 – Seconda guerra mondiale: un bombardamento aereo delle forze alleate distrugge la minuscola Isola di Helgoland nel Mare del Nord, davanti alle coste della Germania
1946 – Viene sciolta la Società delle Nazioni
1947 – Dopoguerra: nell’intento di distruggere le installazioni navali tedesche sull’isoletta di Helgoland, la Marina inglese fa esplodere 6.800 tonnellate di esplosivo con l’intento di distruggere l’intera isola
1948 – Italia, si tengono le prime elezioni politiche per il Parlamento repubblicano.
1949 – Entra in vigore il Republic of Ireland Act che rende l’Irlanda una repubblica e la porta fuori dal Commonwealth
1951 – Parigi: i sei stati fondatori dell’Unione europea firmano il Trattato di Parigi che istituisce la Comunità europea del carbone e dell’acciaio
1954 – Gamal Abd el-Nasser prende il potere in Egitto
1958 – USA: una corte federale decide che il poeta Ezra Pound possa lasciare qualsiasi tipo di struttura manicomiale
1965 – La Rhodesia acquisisce l’indipendenza dal Regno Unito
1972 – Giappone: Viene fondata ad Osaka la Roland Corporation
1974 – Italia: il magistrato Mario Sossi viene rapito dalle Brigate Rosse
1980 – Nasce la repubblica dello Zimbabwe (l’ex Rhodesia)
1983 – Un attentato suicida distrugge l’Ambasciata USA a Beirut, Libano
1988 – Golfo Persico: l’Operazione Praying Mantis lanciata dagli USA contro l’Iran dà vita alla più grande battaglia navale del dopoguerra
1996 – Oltre cento civili libanesi vengono uccisi nel Massacro di Qana, sud del Libano
2002
Milano, un aereo da turismo pilotato dall’italo-svizzero Gino Fasulo, 64 anni, si schianta contro il 26º piano del Grattacielo Pirelli, il palazzo più alto della città. Oltre a Fasulo, due vittime tra i dipendenti della Regione Lombardia, che ha la sede nel palazzo
Viene annunciata la scoperta in Africa di un nuovo ordine di insetti a metà strada tra le mantidi e i fasmidi, i Mantophasmatodea
2004
Milano, a due anni dall’incidente viene riaperto il Grattacielo Pirelli, completamente restaurato nella sua parte esterna, dopo un restauro record durato solo un anno
L’UE rende obbligatoria l’indicazione della presenza di OGM sulle etichette alimentari, se superiori allo 0,9% per quelli approvati, e 0,5% per gli altri
2005 – Inizia il conclave per l’elezione del successore di Papa Giovanni Paolo II
2018 – Il Re dello Swaziland annuncia il cambio del nome della nazione in eSwatini

Leggi anche:  Accadde oggi: 23 maggio, almanacco del giorno

Feste e ricorrenze

Internazionali:
Giornata Mondiale del Radioamatore
Giornata Internazionale dei Monumenti e dei Siti
Nazionali:

Giappone – Giorno dell’invenzione, commemorazione della prima legge a tutela dei brevetti
Giordania – Giornata della Grande Rinascita Araba
Libano – Giornata nazionale del ricordo, in memoria delle vittime del bombardamento israeliano a Qana su un campo profughi ONU (1996)
Zimbabwe – Festa dell’indipendenza (1980)

Santi di oggi 18 aprile

  1. San Galdino di Milano – Vescovo di Milano, visse nel XII secolo e si distinse per la sua attenzione verso i poveri e i malati. Durante il suo episcopato, promosse la costruzione di numerose chiese e conventi, tra cui il monastero di Chiaravalle. È stato proclamato santo nel XIII secolo.
  2. Santa Maria della Incarnazione – nata a Firenze nel XVI secolo, entrò in giovane età nel monastero delle Domenicane di Santa Maria Novella. Fu una figura importante nella riforma del monastero e della Chiesa in Italia. Scrisse numerosi scritti spirituali, tra cui un commento al Cantico dei Cantici, e fu un’instancabile catechista. È stata canonizzata nel 2010 da papa Benedetto XVI.
  3. San Laseriano di Lucca – Vescovo di Lucca nel XII secolo, si dedicò alla diffusione della fede e alla cura delle anime dei suoi fedeli. Combatté contro le eresie dell’epoca e fu particolarmente impegnato nella riforma della vita religiosa. È stato proclamato santo nel XIII secolo.
Leggi anche:  Accadde oggi: 20 maggio, almanacco del giorno

Nati oggi 18 aprile

1480 – Lucrezia Borgia. Lucrezia Borgia (1480-1519) fu una figura controversa della storia italiana del Rinascimento. Nata a Subiaco, nei pressi di Roma, Lucrezia era la figlia illegittima di Rodrigo Borgia (poi Papa Alessandro VI) e di una donna sconosciuta.

Nel 1493, all’età di 13 anni, Lucrezia sposò Giovanni Sforza, un nobile milanese. Tuttavia, il matrimonio fu presto annullato e Lucrezia sposò invece Alfonso d’Este, erede al ducato di Ferrara, nel 1502. Il matrimonio con Alfonso fu felice e la coppia ebbe diversi figli.

Lucrezia divenne famosa per la sua bellezza, ma anche per le voci di scandali e intrighi che la circondavano. Era nota per essere stata la favorita di suo padre, che la sposò a giovani uomini per consolidare alleanze politiche e che la accusò anche di aver avvelenato alcuni dei suoi avversari.

Dopo la morte di suo marito Alfonso nel 1534, Lucrezia visse a Ferrara fino alla sua morte, avvenuta nel 1519 all’età di 39 anni a causa di complicazioni durante il parto. Nonostante la sua reputazione controversa, Lucrezia è stata oggetto di molte opere d’arte e di letteratura, tra cui la celebre opera teatrale di Victor Hugo “Lucrezia Borgia”.Regenerate response

1979 – Giusy Ferreri. Giusy Ferreri è una cantautrice italiana nata il 17 aprile 1979 a Palermo, in Sicilia. Ha iniziato a cantare fin da piccola, partecipando a diverse competizioni canore locali.

La sua carriera musicale ha preso il via nel 2008, quando ha partecipato alla prima edizione del talent show “X Factor” in Italia, dove ha ottenuto il secondo posto. Il suo singolo di debutto, “Non ti Scordar Mai di Me”, è stato un grande successo e ha raggiunto la prima posizione nella classifica italiana.

Da allora, ha pubblicato numerosi album e singoli di successo, collaborando con artisti come Tiziano Ferro e J-Ax. Alcuni dei suoi brani più famosi includono “Novembre”, “Volevo te”, “Ma che freddo fa”, “Il mare immenso” e “Partiti adesso”.

Giusy Ferreri ha ricevuto numerosi riconoscimenti nel corso della sua carriera, tra cui il Premio Lunezia per la miglior interpretazione femminile nel 2015 e il Premio della Critica al Festival di Sanremo nel 2020. È considerata una delle voci più influenti della musica italiana contemporanea.

Morti oggi 18 aprile

1955 – Albert Einstein. Albert Einstein è stato uno dei più grandi fisici del XX secolo, famoso soprattutto per la sua teoria della relatività. Nato a Ulm, in Germania, il 14 marzo 1879, ha trascorso gran parte della sua vita in Svizzera e negli Stati Uniti.

Leggi anche:  Accadde oggi: 26 maggio, almanacco del giorno

Dopo aver studiato a Zurigo, ha lavorato come funzionario brevettuale e professore universitario in diverse città europee, tra cui Berna, Praga e Berlino. Nel 1905, all’età di 26 anni, ha pubblicato una serie di articoli rivoluzionari sulla teoria della relatività ristretta, che hanno cambiato il modo in cui gli scienziati pensavano al tempo, allo spazio e alla materia.

Negli anni ’20, Einstein si è dedicato alla ricerca sulla teoria della relatività generale, che spiega come la gravità modifica il tessuto dello spazio e del tempo. Nel 1921 ha vinto il Premio Nobel per la fisica per il suo lavoro sulla teoria dei quanti.

Durante la sua vita, Einstein ha anche svolto un ruolo attivo nella politica e nella pace mondiale, sostenendo il disarmo nucleare e la creazione di un governo mondiale. Morì il 18 aprile 1955, all’età di 76 anni, a Princeton, New Jersey.

1994 – Ruggero Orlando. Nato a Verona ma originario di Caronia (nel Messinese), è stato da giornalista uno dei volti storici della televisione italiana e, per una brevissima parentesi, deputato al Parlamento.

Dopo gli esordi nel 1926 come redattore di riviste inglesi, francesi e americane, entrò alla RAI (allora si chiamava EIAR) quando la TV non era stata ancora inventata, come corrispondente radiofonico da Londra, collaborando in seguito alle trasmissioni alleate e a quelle della Resistenza in funzione antifascista.

La sua carriera conobbe una svolta decisiva quando venne scelto come inviato da New York, dove rimase dal 1954 al 1972. Celebre la sua introduzione a ogni servizio: «Qui da Nuova York: vi parla Ruggero Orlando». Ancor più indimenticabile la storica diretta del primo sbarco sulla Luna, nel corso della quale fu protagonista di una disputa con il collega Tito Stagno sul momento esatto dell’allunaggio (poi si scoprì che avevano torto entrambi).

Insignito nel 1971 del premio Borselli come “miglior giornalista dell’anno” ed eletto al Parlamento, l’anno seguente, nelle liste del PSI, si dedicò anche alla letteratura, pubblicando nel 1968 un romanzo ambientato nel ventennio fascista (dal titolo “Gli anni dell’aquila”) e in seguito raccolte di poesia e un libro di memorie nel 1990. Il 18 aprile di quattro anni dopo scomparve a Roma.

Native

Articoli correlati