Il padre di Mattia Giani, morto per un malore in campo: "Non si può morire così, l'ambulanza è arrivata senza medico"
Top

Il padre di Mattia Giani, morto per un malore in campo: "Non si può morire così, l'ambulanza è arrivata senza medico"

Il padre di Mattia Giani: "Presenteremo una querela perché vogliamo capire come è morto nostro figlio. Io so solo che il medico su quel campo non c'era. E che la prima ambulanza del 118 è arrivata senza medico dopo 15 minuti". 

Il padre di Mattia Giani, morto per un malore in campo: "Non si può morire così, l'ambulanza è arrivata senza medico"
Il calciatore Mattia Giani, colto da malore in campo
Preroll

globalist Modifica articolo

16 Aprile 2024 - 14.39


ATF

La morte di Mattia Giani, il 26enne calciatore del Castelfiorentino morto in ospedale dopo un malore avvertito in campo, ha riportato alla luce il problema della sicurezza sui campi di gioco minori. Accorata la testimonianza del padre del ragazzo, Sandro Giani, al Corriere della Sera.

“Siamo distrutti ma ora vogliamo la verità: presenteremo una querela perché vogliamo capire come è morto nostro figlio. Io so solo che il medico su quel campo non c’era. E che la prima ambulanza del 118 è arrivata senza medico dopo 15 minuti”. 

“Nel frattempo il massaggiatore del Castelfiorentino ha provato a rianimare mio figlio, poi è scesa una spettatrice dagli spalti che lavora come infermiera per dare una mano. Il defibrillatore c’era ma è stato usato solo dal medico trasportato dalla seconda ambulanza. Si può morire così?”.

Il quotidiano riporta che l’Asl spiega che l’ambulanza è arrivata in 8 minuti e il regolamento della Figc impone la presenza del medico a bordo campo oppure dell’ambulanza: il Lanciotto afferma che i medici erano a bordo campo.

Leggi anche:  Paolo Maldini denuncia: "Censurata una mia intervista al canale della Serie A", il giornalista: "Ricevute pressioni"
Native

Articoli correlati