Top

Vaccino Moderna per combattere la variante Omicron? A marzo i primi dati

Il Ceo di Moderna, Séphane Bancel: "Dovremmo essere in grado di avere dati da condividere con le autorità per capire il prossimo passo avanti"

Vaccino Moderna per combattere la variante Omicron? A marzo i primi dati
Vaccino Moderna

globalist

18 Gennaio 2022 - 12.25


Preroll

Il Ceo di Moderna, Séphane Bancel in un collegamento con un evento collegato al World Economic Forum di Davos ha spiegato che i primi dati sul vaccino Moderna contro la nuova mutazione potrebbero arrivare già a marzo.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Intorno a marzo, ha spiegato il Ceo, “dovremmo essere in grado di avere dati da condividere con le autorità per capire il prossimo passo avanti”. Per Bancel “c’è sempre stata una grande collaborazione tra gli esperti di salute pubblica, le autorità che definiscono le regole e i produttori di vaccini per capire quale sia la strada migliore” e “per due anni abbiamo lavorato tutti letteralmente insieme sette giorni alla settimana per capire come combattere questo nemico comune che è il virus. Il nemico – ha poi sottolineato il Ceo Moderna – non è un’altra compagnia o un altro gruppo. Il nemico è stato e rimarrà sempre e solo il virus”.

Middle placement Mobile

Un vaccino combinato per Covid-19 e influenza di Moderna, ha aggiunto inoltre il Ceo, potrebbe essere disponibile in alcuni Paesi non prima dell’autunno 2023. Questa data per Bancel sarebbe infatti lo “scenario migliore”. Obiettivo dell’azienda, un solo richiamo annuale del vaccino per superare la diffidenza dei pazienti nei confronti di diverse somministrazioni ogni inverno.

Dynamic 1
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage