Top

Presto diremo addio ai 'vecchi' taxi: al loro posto dei droni senza autista

Si parla di un drone a grandezza d'uomo, ovvero un piccolo elicottero a due posti con sopra diciotto rotori e alimentato da nove batterie al litio. In un primo momento sarà guidato da un pilota...

<picture> Drone </picture>
Drone

admin

22 Ottobre 2021


Preroll

Il progresso tecnologico porterà, nel giro di qualche anno, a cambiare anche il ramo ‘trasporti’: i taxi tradizionali potrebbero diventare un lontano ricordo.
Nel 2024 si alzerà nei cieli italiani il primo aerotaxi della storia: si chiama “Volocity” ed è prodotto dall’azienda tedesca Vlocopter.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Middle placement Mobile

Un drone a grandezza d’uomo, ovvero un piccolo elicottero a due posti con sopra diciotto rotori e alimentato da nove batterie al litio. In un primo momento sarà guidato da un pilota, ma in uno step successivo quest’ultimo sarà sostituito dalla guida da remoto.

Dynamic 1

Il passeggerò non dovrà fare altro che impostare la destinazione e l’aerotaxi si alzerà in volo per raggiungerla. Ovviamente i tempi per muoversi da un punto a un altro della città saranno nettamente inferiori a quelli richiesti dallo spostamento via terra.

Dynamic 2

Si muoverà a una velocità massima di 110 km/h, atterrando e decollando dai ventiporti, piccoli spazi urbani dedicati alle partenze e agli atterraggi: ad esempio, dall’aeroporto di Roma Fiumicino al centro della Capitale ci si impiegherà 15 minuti invece di una media di 45 minuti. I test di volo sono stati già effettuati a Singapore e all’aeroporto di Helsinki e per lo stesso anno è  previsto il completamento della costruzione a Fiumicino del primo ventiporto. 

Dynamic 3

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage