Top

Nel futuro sarà l'intelligenza artificiale a farci parlare con i nostri defunti

Il bot ricrea l’identità di una persona defunta attraverso dichiarazioni, articoli, pubblicazioni, foto, mail e post sui social network.

Un episodio di Black Mirror
Un episodio di Black Mirror

globalist Modifica articolo

5 Marzo 2017 - 12.35


Preroll

Nel prossimo futuro sarà possibile parlare con i cari che ci hanno lasciato: sembra una puntata di Black Mirror, ma è ciò che stanno mettendo a punto i ricercatori del team di Hossein Rahnama dell’Università Ryerson di Toronto in collaborazione con il Media lab del MIT. Si sta lavorando alla creazione di una intelligenza artificiale che riuscirà a rispondere alle nostre domande impersonando l’individuo, che sia un parente o un personaggio storico, a cui vogliamo rivolgerci.

OutStream Desktop
Top right Mobile

«L’obiettivo è di ridurre la distanza tra vita e morte rendendo eterna l’identità di una persona» ha spiegato Rahnama. Saranno messi insieme tutti i dati lasciati da un individuo e poi il bot lavorerà per riportarlo in vita. Questa idea è molto simile a ciò che pronosticò Ray Kurzweil: secondo l’informatico e inventore americano entro il 2045 saremo in grado di caricare la mappatura del cervello su un computer, avvicinando così l’idea di immortalità.

Middle placement Mobile

Rahnama ha affermato che ci potrebbero volere tre i 15 e i 25 anni per rendere questa “eternità aumentata” una realtà. Per ricreare un’identità tramite un bot bisognerà usare dichiarazioni, articoli, pubblicazioni, foto, email e post sui social della persona. Sarà più facile invece riportare in vita i personaggi storici, sfruttando tutto ciò che di loro è stato archiviato in digitale per rendere il bot più accurato possibile.

Dynamic 1

Ma non finisce qui: questi bot, hanno spiegato i ricercatori, saranno anche realizzati in modo da apprendere continuamente nuove informazioni. In modo tale da rendere viva la persona anche nel corso degli anni.

Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage
WebInterstitial Mobile