Daniela Santanché rinviata a giudizio: per la ministra del governo Meloni l'accusa è di truffa aggravata
Top

Daniela Santanché rinviata a giudizio: per la ministra del governo Meloni l'accusa è di truffa aggravata

Daniela Santanché è stata rinviata a giudizio dalla Procura di Milano insieme ad altre due persone, tra cui il compagno della ministra Dimitri Kunz, e a due società nel filone del caso Visibilia sulla presunta truffa aggravata ai danni dell'Inps

Daniela Santanché rinviata a giudizio: per la ministra del governo Meloni l'accusa è di truffa aggravata
Daniela Santanché
Preroll

globalist Modifica articolo

3 Maggio 2024 - 16.00


ATF

Daniela Santanché è stata rinviata a giudizio dalla Procura di Milano insieme ad altre due persone, tra cui il compagno della ministra Dimitri Kunz, e a due società nel filone del caso Visibilia sulla presunta truffa aggravata ai danni dell’Inps sulla gestione della cassa integrazione nel periodo covid. La richiesta di rinvio a giudizio riguarda anche le due società indagate per la legge sulla responsabilità amministrativa degli enti.

Stando alla contestazione della Procura di Milano nell’avviso di chiusura delle indagini preliminari notificato lo scorso 22 marzo la ministra del Turismo, il compagno, entrambi amministratori delle società, e del loro collaborate esterno Paolo Giuseppe Concordia «si procuravano un ingiusto profitto, con corrispondente danno per l’Inps, consistito nella percezione indebita delle somme erogate dall’Inps a titolo di indennità di cassa integrazione, direttamente ai dipendenti o a conguaglio alla società», Visibilia Editore e Visibilia Concessionaria.

In particolare, secondo i pm Maria Giuseppina Gravina e Luigi Luzi, coordinati dalla procuratrice aggiunta Laura Pedio, gli indagati avrebbero «dichiarato falsamente» che i 13 dipendenti, tra Editore e Concessionaria, avevano l’«esonero totale dall’attività lavorativa, mentre di fatto avevano continuato a svolgere le proprie mansioni, secondo i contratti in corso, in smart working». La somma relativa alla presunta erogazione indebita ammonta a 126 mila euro.

Leggi anche:  Elly Schlein avverte: "Giorgia Meloni stiamo arrivando, il nazionalismo in Europa ha sempre portato la guerra"

Native

Articoli correlati