Guerra di Gaza, Elly Schlein: "Importante la richiesta del G7, per noi è fisiologico un dialogo col governo Meloni"
Top

Guerra di Gaza, Elly Schlein: "Importante la richiesta del G7, per noi è fisiologico un dialogo col governo Meloni"

Elly Schlein (Pd): «Ieri c'è stato un incontro del G7 con la richiesta di de-escalation che troviamo importante. La richiesta al governo è fare tutto il possibile per contribuire ad una cessazione del conflitto e del fuoco».

Guerra di Gaza, Elly Schlein: "Importante la richiesta del G7, per noi è fisiologico un dialogo col governo Meloni"
Elly Schlein
Preroll

globalist Modifica articolo

15 Aprile 2024 - 11.15


ATF

Elly Schlein è stata intervistata dalla Stampa Estera a Roma, a Palazzo Grazioli. L’occasione per fare il punto della situazione sui temi più caldi del momento, partendo dalla situazione in Medio Oriente.

«Ieri c’è stato un incontro del G7 con la richiesta di de-escalation che troviamo importante. La richiesta al governo è fare tutto il possibile per contribuire ad una cessazione del conflitto e del fuoco».

«Siamo allo scontro su tutto in politica interna ma su questi temi, a partire dalle nostre posizioni, dialoghiamo. Il Pd, sin dall’inizio di questa recrudescenza del conflitto, chiede con forza un cessate il fuoco, di liberare gli ostaggi e portare aiuti umanitari. È importante trovare un terreno di dialogo in politica internazionale». 

«Credo che sia fisiologico in un momento di crisi, dopo l’attacco dell’Iran a Israele, chiamare il governo anche per manifestare tutta la preoccupazione del Pd su quanto accade in Medio Oriente e per offrire collaborazione nell’interesse dell’Italia».

Elly Schlein ha poi parlato delle prossime elezioni Europee. 

Leggi anche:  Elly Schlein: "Anche noi chiediamo il riconoscimento dello Stato della Palestina". Poi l'attacco al governo Meloni

«In Europa noi vogliamo tenere insieme la questione sociale e quella climatica. Vogliamo anche un’Ue che sia più unita e federale. Il contrasto all’emergenza migratoria, a quella climatica, la lotta alla diseguaglianze non si può fare da soli. Serve riformare i trattati. Sulla politica estera, di sicurezza e fiscale bisogna superare l’unanimità. Serve un’Ue di investimenti comuni e non di paradisi fiscali».  

In vista delle elezioni europee, il Partito democratico «vuole un’Europa più sociale. Chiediamo siano garantiti i diritti dei lavoratori delle piattaforme digitali, a partire dai rider. Oggi occorre scrivere le nuove tutele del lavoro, che sta cambiando, altrimenti non saremo credibili agli occhi di quei giovani che vengono sfruttati per pochi euro a consegna», ha spiegato Schlein.

Native

Articoli correlati