Conte lancia un'altra frecciata ad Elly Schlein: "Il Pd si rilassi, se li supereremo alle Europee non lo farò pesare..."
Top

Conte lancia un'altra frecciata ad Elly Schlein: "Il Pd si rilassi, se li supereremo alle Europee non lo farò pesare..."

Giuseppe Conte (M5s): «Se supereremo il Pd alle elezioni europee non lo farò valere come motivo di leadership, ecco, lo annuncio da qui: il mondo Pd si rilassi. La leadership, per me, passa dai valori che tu persegui».

Conte lancia un'altra frecciata ad Elly Schlein: "Il Pd si rilassi, se li supereremo alle Europee non lo farò pesare..."
Elly Schlein con Giuseppe Conte
Preroll

globalist Modifica articolo

15 Aprile 2024 - 13.07


ATF

Giuseppe Conte ha parlato ai microfoni di Radio Ondaverde da Vibo Valentia, ed è tornato sulle recenti polemiche con il Pd sulle candidature per le elezioni comunali a Bari e non solo. Il leader del M5s ha lanciato l’ennesima frecciata ad Elly Schlein.

«Se supereremo il Pd alle elezioni europee non lo farò valere come motivo di leadership, ecco, lo annuncio da qui: il mondo Pd si rilassi. La leadership, per me, passa dai valori che tu persegui».

«A Vibo Valentia stato costruito un progetto che ci soddisfa, per quanto riguarda gli obiettivi e la chiarezza dei progetti dei temi e quindi appoggiamo convintamente il candidato Romeo. Il Movimento 5 Stelle vuole essere coprotagonista assolutamente partecipe di questo progetto». 

Conte ha poi toccato il tema delle tensioni in Medio Oriente. «Dobbiamo continuare a premere a tutti i livelli, nell’ambito della comunità internazionale, per evitare questa spirale di azioni e contro reazioni. È un’escalation – ha proseguito – che rischia di infiammare e di portarci in guerra in tutto il quadrante medio orientale. Quindi dobbiamo continuare a premere a tutti i livelli, in tutte le sedi, in tutti i formati della comunità internazionale e nello stesso tempo, però, è chiaro che rimane da risolvere il problema di Gaza perché è da lì che si è originato tutto questo contesto».

Leggi anche:  Oggi l'udienza per Giulio Regeni, Elly Schlein contro l'Egitto: "Non è un Paese sicuro, silenzio vergognoso"

«Ovviamente non trascurando che la responsabilità prima ce l’ha Hamas con l’attacco del 7 ottobre. Però bisogna essere lungimiranti. Bisogna essere assolutamente ragionevoli. Gli ostaggi israeliani devono ritornare a casa e a Gaza è una situazione che va risolta e quindi speriamo che nel momento più difficile, tutta la comunità internazionale possa premere per costruire un percorso di confronto e quindi un orizzonte di sicurezza e pace per tutto il Medio Oriente che non può non passare da due popoli due stati».

Native

Articoli correlati